Trader, i requisiti fondamentali: psicologia e forza di volontà

Quali sono le caratteristiche fondamentali per fare trading? Che requisiti bisogna avere per essere un trader?

Le domande che ci stiamo ponendo sono molto comuni nelle persone che si avvicinano al mondo del trading, ma anche a quelle che già sono inserite e per un motivo o per un altro non riescono ad essere profittevoli. “Quali sono i requisiti fondamentali di un trader?”.

Partiamo con il nostro modo di vedere le cose, e cioè che non esiste una ricetta perfetta, o una serie di requisiti fondamentali per un trader, esistono una serie di comportamenti corretti da applicare e alcune caratteristiche che sarebbe meglio possedere, o pian piano acquisire.

Trading: gli errori da non fare

Trader: la forza della psicologia

Avete mai letto da qualche parte che il trading è per il 30% tecnica e per il restante 70% psicologia? Immagino di si e siamo quì oggi, nel confermarvi questa teoria.

La parte mentale ha un ruolo chiave in tutta la crescita di un trader, infatti esistono anche corsi appositi per allenare questo requisito. Ma perchè è così importante?

Iniziamo con il prendere in esame alcuni aspetti. Il trading è un lavoro totalmente mentale, in quanto la giornata la si passa davanti a un monitor, per la maggior parte del tempo probabilmente anche da soli, nell’attesa che vi siano determinati circostanze per poter effettuare un’operazione. Già di suo questa situazione dà un forte stress emotivo, in quanto l’attesa è una condizione che  crea instabilità alla mente umana, generando impazienza e voglia di fare qualcosa di operativo.

Il concetto di impazienza, ci porta a volte a entrare in operazioni che non avremmo dovuto fare solo per la famosa “voglia del click”, un errore molto comune nelle persone che fanno trading. Come si può prevenire questo comportamento? Uno dei consigli più importanti che possiamo fornirvi è seguire alla lettera il vostro metodo operativo, rispettandone le regole alla lettera. Per esempio se la mia strategia mi dice di entrare a un determinato prezzo o al verificarsi di determinate condizioni, me lo scrivo su un foglio anche solo per ricordarmelo e attendo fino a quel momento, senza anticipare e senza posticipare. Il metodo, se verificato e funzionante, è la tua ancora di salvezza, nei momenti di forte indecisione.

Un altro aspetto che può aiutare la nostra forza psicologia, è non passare troppe ore davanti al monitor nelle giornate in cui non ci sono operazioni. Se studiate bene i mercati e fate analisi accurate, si vede chiaramente come la giornata possa o non possa fornire spunti operativi. Ecco, nel caso la giornata sia “fiacca” conviene spegnere il pc e andare a fare altro: è provato che il rimanere li a guardare i grafici, crea una voglia di provare operazioni o ingressi non corretti, quindi bisogna cercare di evitare il più possibile le tentazioni.

La forza di volontà di un trader

La forza di volontà probabilmente è la caratteristica più importante per un trader. Purtroppo il trading è un lavoro che mette a dura prova in ogni sua sfaccettatura. A nostro giudizio, è importante mantenere una vera e propria forza di volontà interiore: bisogna averla per poter studiare e capire bene un metodo, bisogna averla per imparare a mantenere una giusta psicologia, bisogna averla per riuscire a superare i momenti difficili e riuscire a rialzarsi.

Il lavoro del trader è uno dei più difficili al mondo e come tale necessita di una dedizione importante, quindi sia che siate agli inizi, sia che siete già inseriti, dovete tirare fuori il meglio di voi per riuscire, partendo dallo studio dei mercati e delle strategie, fino al rispetto del vostro equilibrio mentale, applicando sempre e comunque i comportamenti corretti. Questo sicuramente alla lunga può aiutarvi nel percorso di crescita professionale.

Trading e forza mentale

Come abbiamo già scritto sopra, non esistono requisiti essenziali nel trading. Ognuno ha la propria indole ed esistono una serie di comportamenti da adottare per poter svolgere nel modo corretto il lavoro del trader. Un ultimo consiglio però ve lo vogliamo dare: cercate sempre di trovare una metodologia che vi faccia stare bene con voi stessi, non cercate di copiare altre persone, per esempio se voi vi sentite bene nel fare trade con piccoli importi e magari della durata di più giorni, fate quello e non cambiate magari con un operatività più frenetica di tipo intraday, solo perché avete sentito che si guadagna di più. Non esiste il metodo perfetto, ma esiste la tecnica adatta al nostro carattere, che ci rende lucidi nel ragionare e ci permette di riuscire a essere profittevoli nel lungo termine, che è la cosa più importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *