Sky Italia in svantaggio nel settore digitale? C’è una strategia

Sky Italia è oggi messa sotto la responsabilità di Andrea Duilio. L’azienda attiva nel settore delle telecomunicazioni, affronta in questi anni le ripercussioni sia positive che negative della trasformazione del settore. 

Bonus TV fino a 130 euro e decoder gratis: una fregatura o un vantaggio?

Sky nota in particolare per la sua piattaforma televisiva, sta cercando di affrontare le sfide di un settore che diventa sempre più competitivo.

La rapida trasformazione tecnologica e l’avanzare della digitalizzazione relegano oggi una parte importante dei servizi di Sky a una delle innumerevoli offerte di cinema, serie tv e programmi presenti sul mercato. Sky che opera anche nel settore della telefonia fissa e della rete a banda larga, è oggi dinanzi a un processo irreversibile costituito dalla diffusione delle piattaforme streaming.

La società che è stata in passato partecipata al 20% da Telecom Italia sta reagendo alle avversità economiche grazie ad Andrea Duilio. Il manager con una lunga esperienza nel settore delle telecomunicazioni è stato, prima di lasciare l’azienda, direttore Business Unit Consumer di Vodafone.

La carriera e le competenze di Andrea Duilio

Andrea Duilio laureato in Economia presso l’Università Bocconi di Milano, è un professionista che è riuscito negli anni ad assumere cariche di crescente rilievo. Con un’esperienza di 22 anni Vodafone Italia ha avuto un percorso e un curriculum particolarmente coerente con i tempi e l’economia attuali.

Dal 2018 infatti ha ricoperto il ruolo di Digital Director guidando il percorso di trasformazione digitale di Vodafone Italia e da aprile 2020 il ruolo di Direttore Commerciale. In questi ambiti è riuscito a portare la compagnia telefonica a inserirsi nelle tendenze economiche siglando importanti accordi come quella con Poste Italiane.

Da luglio 2021 infatti PosteMobile è migrata sulla rete di Vodafone. Un’importante novità per il servizio di Poste nonché un’ottima opportunità per Vodafone che con questo accordo rafforza la propria rete commerciale.

Sky Italia ha perciò considerato le esperienze accumulate, anche nei campi del Digital Marketing nonché in quello relativo al Big Data. Prima di Vodafone Duilio ha lavorato per Coca Cola Italia con il ruolo di Product Manager nonché per Danone.

LEGGI ANCHE>>Sky Italia, un anno da dimenticare: i numeri di una crisi quasi annunciata

Le prospettive economiche di Sky Italia

Abituato a lavorare in ruoli di alto livello Andrea Duilio, Arriva a settembre 2021 ai vertici di Sky Italia, consapevole della necessità di accorciare i tempi della riconversione e della diversificazione del business. Questi sono necessari a cavalcare le due tendenze attuali: digitalizzazione e sostenibilità ambientale.

Sky Italia dal suo quartier generale a Milano affronta il processo di innovazione e crescita, completando la transizione verso un modello operativo più efficiente e integrato. Per questo dovrà innanzitutto ridimensionare il personale con tagli di circa il 25% entro il 2024.

Andrea Duilio in qualità di amministratore delegato presiederà e guiderà il processo facendo in modo che il cambiamento organizzativo porti nel triennio una razionalizzazione dei costi. L’impatto sulla forza lavoro dovrebbe contribuire a un risparmio di 300 milioni all’anno, che accrescono la solidità patrimoniale dell’azienda e la rendono capace di sostenere la pressione competitiva.

I vertici aziendali stanno trovando soluzioni concordate e non unilaterali in modo da raggiungere con la massima collaborazione l’obbiettivo prefissato. Tra i mutamenti nel business plan di Sky, quella di dedicare i prossimi investimenti concentrandoli sulle serie tv Sky Original e sulle piattaforme Sky Q e Now