Attenzione alla pensione INPS, si rischia di perdere l’assegno: l’ultimo giorno

L’appuntamento di domani, 15 settembre, investe tutti i pensionati che, se non adempiono all’invio della dichiarazione reddituale, rischiano di perdere la pensione INPS.

Attenzione alla pensione INPS
Attenzione alla pensione INPS

Bisogna fare attenzione alla pensione INPS perché domani è l’ultimo giorno per poter inviare la dichiarazione reddituale. L’INPS non perde tempo, e per tutti i pensionati che non hanno effettuato l’invio, procede con la revoca delle prestazioni recuperando anche le somme percepite in modo indebito.

In effetti i pensionati devono presentare all’INPS il modello RED (dichiarazione reddituale) in cui sono dichiarati i redditi percepiti e, qualora la normativa lo preveda, anche i redditi del coniuge e dei figli facente parte del nucleo familiare.

Le prestazioni previdenziali e assistenziali collegate al modello RED sono:

a) assegni sociali;

b) trattamenti di famiglia;

c) maggiorazioni sociali sulla pensione;

d) pensioni sociali;

e) assegno invalidità civile;

f) somma aggiuntiva (quattordicesima mensilità).

Per non perdere queste prestazioni è necessario inviare il modello RED all’INPS entro e non oltre il 15 settembre 2021.

Pensione INPS: come presentare il modello RED

Non tutti i pensionati devono presentare il modello RED, ma solo chi:

a) possiede redditi che non sono dichiarati nella dichiarazione annuale (730 o Redditi PF) perché esclusi o esenti. Attenzione ai buoni postali: ecco perché i pensionati rischiano la pensione

b) dispone di soli redditi di pensione ma la situazione reddituale è variata rispetto a quella dichiarata l’anno precedente;

c) sono esonerati dall’obbligo della presentazione della dichiarazione dei redditi annuale, ma posseggono ulteriori redditi oltre a quelli della pensione;

d) alcune tipologie di reddito ad esempio: redditi derivanti da contratti co.co.co., assimilati, lavoro occasionale o autonomo, pensione estere, gettoni di presenza.

Sono esclusi dalla presentazione del modello RED con scadenza 15 settembre 2021, coloro che hanno già presentato il modello 730 o modello Redditi PF. Inoltre, sono esenti dall’invio anche coloro che percepiscono solo redditi di pensione e la loro situazione non è variata rispetto all’anno precedente.

LEGGI ANCHE>>>Andare in pensione a 56 anni è possibile, ma in pochi lo sanno

Come inviare il modello reddituale

Il modello RED deve essere inviato all’INPS attraverso due modalità:

a) tramite il sito INPS con le credenziali SPID, CNS, CIE;

b) tramite il CAF o Patronato convenzionato con l’ente.

Se il modello non si presenta, l’INPS procede con la sospensione dell’erogazione della prestazione per circa sessanta giorni. Trascorsi i sessanta giorni e il pensionato non provvede all’invio del modulo redditi (RED), l’INPS sospende in modo definitivo la prestazione. Quindi, bisogna fare molta attenzione se non si vuole perdere l’assegno INPS.

Per maggiori informazioni sulla compilazione e invio entro il 15 settembre 2021, è possibile contattare direttamente il Contact center INPS al numero 803 164 (rete fissa) oppure 06 164 164 (da rete mobile).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *