Aumentare il valore della casa, prima di venderla: ecco alcuni metodi

Esistono diversi metodi infallibili per aumentare il valore della casa prima di venderla. Così facendo è possibile ottenere una plusvalenza di 10/30 mila euro.

Prima di vendere una casa di proprietà è possibile intervenire con piccoli lavori di ristrutturazioni che permettono di aumentare il valore dell’immobile di circa 10/30 mila euro.

Aumentare il valore della casa, prima di venderla: ecco alcuni metodi

Esistono diversi sistemi che permettono di aumentare il valore della casa prima di venderla. Ci stiamo riferendo a piccoli interventi di ristrutturazioni o, sarebbe meglio dire edilizi, che permettono di migliorare l’aspetto di un immobile.

In questo modo, il proprietario ha la possibilità di effettuare una richiesta economica maggiore al possibile acquirente.

Sappiamo bene che il valore di un immobile dipende dal valore di mercato e dalla sua reale vendibilità. A condizionare il possibile prezzo di compravendita ci sono diversi fattori come: la posizione della casa il contesto, gli elementi tecnici, le condizioni degli impianti, l’illuminazione o il livello di sicurezza.

Aumentare il valore della casa: ecco come fare

Esistono degli interventi che permettono di incrementare il valore di un immobile prima di metterlo in vendita. Stiamo parlando di una plusvalenza che può andare da €10.000 a €30.000.

I sistemi a cui stiamo facendo riferimento sono piuttosto semplici da attuare.

Si tratta infatti di:

  • Tinteggiare le pareti
  • Effettuare piccoli lavori di ristrutturazione
  • Adeguare gli impianti, se questi sono vecchi.

Per quanto possa sembrare un’operazione meramente estetica, tinteggiare le pareti di un immobile serve a e offrire una capacità di illuminazione diversa e migliore.

In sostanza, scegliendo il giusto tono alle pareti di casa è possibile valorizzare l’immobile stesso e venderlo ad un valore più alto.

Ciò che conta davvero e scegliere i colori giusti che permettono di offrire:

  • una maggiore profondità, ad una stanza non particolarmente grande,
  • Una migliore divisione degli spazi, negli Open Space
  • Una maggiore illuminazione, migliorata magari con l’aggiunta di faretti sul soffitto o sulle pareti.

Per quanto, invece, riguarda i lavori di ristrutturazione che permettono di incrementare il valore dell’immobile, ci stiamo riferendo a piccoli interventi di ammodernamento di revisione degli spazi che consentono alla casa di acquisire un maggiore valore di mercato.

Ci stiamo riferendo ad interventi economici (di poche migliaia di euro) che permettono di riammodernare il bagno, qualora fosse necessario, o di sostituire i sanitari, usufruendo anche dei bonus attualmente disponibili.

Un’altra soluzione perseguibile, laddove è possibile, riguarda l’opportunità di ricavare un secondo bagno: rappresenta un vero e proprio lusso in una casa che accoglie più di 2 persone.

Un altro piccolo intervento, che può essere eseguito per aumentare il valore della casa, è la realizzazione di una cabina armadio.

Nel caso in cui l’immobile in vendita dovesse essere datato e dunque essere caratterizzato dalla presenza di alte volte, si può pensare alla realizzazione di un soppalco da sfruttare come spazio aggiuntivo.

Infine, per aumentare il valore della casa di circa €10.000/€30.000 possono essere effettuati i lavori che prevedono l’installazione di condizionatori, zanzariere, infissi con doppio vetro o porte e pavimenti, se necessario.

L’importanza degli impianti

Una delle caratteristiche più importanti di una casa riguarda la qualità degli impianti. La maggior parte degli acquirenti, quando visitano un immobile che intendono acquistare, chiedono a quando risale l’ultimo intervento sugli impianti.

Per questo motivo, avere l’impianto idraulico, elettrico e del gas nuovi permette, alla casa, di acquistare un valore di mercato maggiore.

Un altro aspetto che interessa la nuova generazione di acquirenti di case riguarda la classe energetica dell’immobile.

A tal proposito ricordiamo che il Governo ha stanziato fondi, accessibili sotto forma di detrazione fiscale, grazie ai quali è possibile effettuare opere di ristrutturazione volte al miglioramento della classe energetica.

Ci stiamo riferendo al famoso Superbonus 110% che permette di aumentare la classe energetica di un immobile a costo zero.

In questo momento, i proprietari che hanno a disposizione un immobile vecchio e desiderano metterlo in vendita dovrebbero seriamente valutare l’idea di ristrutturarlo prima di cederlo al nuovo proprietario.

Grazie questo investimento, infatti, è possibile ottenere una plusvalenza notevole sulla vendita finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *