Autostrade “galattiche”, l’acquirente può arrivare dal Real Madrid

Florentino Perez, presidente del Real Madrid, sarebbe seriamente interessato ad investire su Autostrade per l’Italia.

Autostrade e logo Real Madrid (AdobeStock)
Autostrade e logo Real Madrid (AdobeStock)

Da quel terribile 14 agosto 2018 con il crollo del Ponte Morandi è partita la polemica su Autostrade per l’Italia. Da anni come sappiamo le concessioni erano in mano alla famiglia Benetton. Dopo una tragedia di quella portata però è venuto nuovamente fuori il dibattito se fosse il caso di cambiare. Al momento però tra le società più interessate ad investire in Atlantia sembrerebbe esserci una vecchia conoscenza degli sportivi italiani.

La Acs di Florentino Perez, infatti, secondo il Sole 24 Ore, avrebbe inviato una nuova lettere per riconfermare l’interesse ad investire in Autostrade. L’idea è quella di collaborare con il Governo italiano, eventualmente in una cordata con Cassa Depositi e Prestiti. Acs chiede come da prassi di poter accedere ai dati di Atlantia per poterli studiare.

Con Perez, Autostrade potrebbe diventare il top a livello mondiale

A quanto pare 4,9 miliardi di euro dovrebbero arrivare dalla cessione di asset a Vinci. Atlantia da par suo ha accettato di buon grado la lettera ricevuta che dimostra la serietà di Acs. Questa sinergia potrebbe trasformare il gruppo nel più grande operatore nel settore a livello mondiale.

Florentino Perez, secondo Forbes, ha un patrimonio di circa 2,2 miliardi di euro. È conosciuto dal grande pubblico però soprattutto per essere dal 2009 il presidente del Real Madrid, carica ricoperta in passato anche dal 2000 al 2006.  Negli anni l’imprenditore spagnolo si è distinto per aver sempre portato a termine i colpi promessi in fase di “campagna elettorale”.

LEGGI ANCHE >>> Se fai questi errori non diventerai mai ricco

Sotto la sua presidenza sono stati acquistati campioni come Zidane, Ronaldo, Beckham, Owen e Figo trasformando i Blancos nei Galacticos. Chissà quindi che non faccia lo stesso con Autostrade rendendole finalmente “galattiche”. Staremo a vedere nei prossimi giorni l’evolversi della situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *