Bonus facciate 2022, regole e normativa: tutto quello che c’è da sapere

Ecco le regole e la normativa previste per ottenere la detrazione fiscale che dà accesso al bonus facciate 2022. Come effettuare i pagamenti.

Il bonus facciate 2022 concede una detrazione fiscale del 90% sulle spese effettuate per i lavori di ristrutturazione e riammodernamento delle facciate esterne degli edifici. Questa detrazione può essere accessibile sia per i lavori effettuati sui condomini che per le abitazioni indipendenti.

Bonus facciate 2022 regole e normativa: tutto quello che c'è da sapere

Per ottenere il bonus facciate 2022 sono previste regole ben precise. Il suddetto beneficio può essere richiesto per i lavori di ristrutturazione e rifacimento di facciate esterne di edifici, come condomini o abitazioni.

Per poter usufruire della detrazione è necessario effettuare i pagamenti mediante un bonifico bancario.

Oggi scopriremo quali sono le regole da rispettare per ottenere la suddetta detrazione fiscale.

Bonus facciate 2022 regole e normativa

Per il 2022 il Governo ha stanziato milioni di euro di risorse economiche per i lavori di ristrutturazione. Nella maggior parte dei casi si tratta di detrazioni fiscali, che permettono di risparmiare sulle spese relative ai lavori di rifacimento della propria casa.

Tra i tanti bonus spicca quello dedicato alle facciate, che può essere utilizzato per i lavori di ristrutturazione sia dei condomini che delle abitazioni singole.

Il bonus facciate 2022 dà accesso ad una detrazione del 90% sulle spese effettuate per il restauro e il recupero delle facciate esterne degli edifici.

I lavori edilizi per i quali è possibile beneficiare di tale detrazione sono i seguenti:

  • Ristrutturazione delle facciate di condomini o abitazioni private;
  • Rifacimento di balconi rovinati, ringhiere e frontalini;
  • Opere di verniciatura e rifacimento di ringhiere rovinate;
  • I lavori di tinteggiatura intonacatura di decorazioni.

Rientrano tra le spese che consentono l’accesso al bonus facciate 2022, anche quelle relative agli interventi su:

  • Impianti termici
  • Impianti di illuminazione
  • Lavori su cavi esterni
  • Impianti pluviali.

La detrazione fiscale del 90% concessa dal bonus facciate 2022 può essere richiesta per tutte le spese documentate per i lavori di restauro degli edifici. Purché queste siano state sostenute nell’anno 2022 e, dunque, iniziati e pagati nel medesimo anno.

I requisiti

Affinché sia possibile usufruire del bonus facciate 2022 occorre che i pagamenti siano stati sostenuti con un bonifico bancario o postale.

Sul suddetto documento devono essere riportate:

  • le causali del versamento,
  • il codice fiscale del soggetto beneficiario della detrazione;
  • il codice fiscale o numero di partita IVA del beneficiario del pagamento.

Inoltre, altra condizione necessaria affinché l’accesso al bonus facciate sia regolare, è che nella dichiarazione dei redditi siano riportati i dati catastali identificativi dell’immobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *