Bonus revisione auto: per ottenere il rimborso bisogna indicare questo dato

Dal prossimo 21 dicembre sarà possibile richiedere il bonus revisione auto, ma bisogna fare attenzione ad indicare questo dato. 

Bonus revisione auto: per ottenere il rimborso bisogna indicare questo dato
Bonus revisione auto: per ottenere il rimborso bisogna indicare questo dato

Dopo 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto del ministero delle Infrastrutture, parte il bonus revisione auto. Infatti, dal primo novembre 2021, saranno adeguati i prezzi delle revisioni auto da parte dei centri autorizzati. L’ultimo aggiornamento è stato effettuato nel 2007, quindi, adesso si procederà ad aumento sostanziale dell’imposta ministeriale di circa 9,95 euro al netto di IVA. Per aiutare gli automobilisti, il governo ha previsto un bonus di 9,95 euro per compensare l’aumento della revisione auto. Analizziamo come richiederlo e quali dati inserire nella domanda.

Bonus revisione auto: per ottenere il rimborso bisogna indicare questo dato

Gli automobilisti che sono interessati ad ottenere il bonus revisione auto, devono presentare domanda telematica attraverso la piattaforma dedicata. Per accedere alla piattaforma è necessaria la registrazione con lo SPID o CNS o CIE. Al momento la piattaforma non è attiva, sarà funzionante dal 21 dicembre, inoltre, la domanda richiede l’inserimento di determinati dati.

Nello specifico la domanda dovrà contenere:

a) targa veicolo;

b) la data dell’ultima revisione effettuata;

c) l’Iban (coordinate bancarie) del titolare del veicolo per ricevere l’accredito diretto su conto corrente;

d) indirizzo mail del proprietario dell’auto.

Il bonus sarà accreditato sul conto corrente in base all’ordine temporale dell’arrivo delle domande, fino ad esaurimento dei fondi stanziati.

Il ministero per l’elaborazione delle domande e per la verifica dei requisiti, si avvarrà della collaborazione di Sogea.

L’ente procederà ad una serie di controlli attraverso il collegamento con l’anagrafe tributaria e la motorizzazione civile in riferimento ai dati del veicolo. Se l’esito è positivo, l’automobilista riceverà la somma di 9,95 euro sul conto corrente bancario o postale.

LEGGI ANCHE>>>Bollo auto con legge 104: domanda entro dicembre anche per il familiare non convivente?

Quando inoltrare la domanda?

Le risorse stanziate per il bonus revisione auto, è di circa 4milioni di euro e serviranno a coprire circa 400.000 revisione. Il rimborso di 9,95 euro è denominato “bonus veicoli sicuri” e si potrà richiedere per un solo veicolo. La domanda dovrà essere presentata dopo la verifica del veicolo e in base alla scadenza prestabilita.

Ricordiamo che per le auto nuovo la revisione si effettua dopo quattro anni dalla data di immatricolazione del veicolo, successivamente la scadenza è ogni due anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *