Canone RAI: sconto al 100% per tutti se si presenta questa domanda

Il canone RAI grava sulle bollette di energia elettrica, al momento del disegno di legge sulla concorrenza che doveva abolire il pagamento in bolletta è sospeso. Ma c’è la possibilità di ottenere lo sconto del 100%. 

canone RAI
Canone RAI

Al momento nulla cambia il pagamento del canone RAI rimane in bolletta e grava su quelle energetiche, che dal primo ottobre subiranno un forte aumento. Resta l’impegno di eliminare tutte le spese non direttamente collegate ai costi dell’elettricità, questo per maggiore  trasparenza. Ma come non pagare più il canone RAI? Esiste una possibilità che pochi conoscono ed è sufficiente presentare domanda telematicamente, ma bisogna avere delle caratteristiche specifiche.

Canone RAI: sconto al 100% per tutti

Il canone RAI, chiamato anche canone TV, riguarda la detenzione di un apparecchio televisivo in ambito familiare. Quindi, sono tenuti al pagamento tutti coloro che detengono una TV, oppure, un apparecchio in grado di decodificare, ricevere e visualizzare il segnale satellitare o digitale terrestre. A prescindere dagli apparecchi televisivi in casa, il canone è dovuto una sola volta in riferimento alla stessa famiglia. Dal primo gennaio 2016 il canone è addebitato in bolletta per uso domestico.

Ci sono casi particolari in cui è possibile ottenere lo sconto del 100%, nello specifico, si ottiene l’esenzione del canone RAI, quando il contribuente è ricoverato in casa di riposo, oppure, se non possiede la TV. Quindi, coloro che sono titolari di un’utenza elettrica e non posseggono più la TV, possono inviare una dichiarazione di non detenzione all’Agenzia delle Entrate.

LEGGI ANCHE: Canone Rai, ecco cosa sta succedendo: cifre e sconti

Dichiarazione di non detenzione

I contribuenti che sono titolari di un’utenza elettrica per uso domestico residenziale e non vogliono più pagare l’abbonamento annuale del canone RAI, perché non sono in possesso di TV in alcuna dimora, possono inviare una dichiarazione sostitutiva di non detenzione. Il modulo è scaricabile dal sito dell’Agenzia delle Entrate (Quadro A).

La dichiarazione sostitutiva di non detenzione deve essere inviata in un fattore temporale ben preciso, per avere effetto per l’intero anno. Nello specifico, la dichiarazione presentata dal primo luglio 2020 al 31 gennaio 2021, permette l’esonero per tutto l’anno 2021. Invece, se presentata dal primo febbraio al 30 giugno 2021, permette l’esonero solo per il secondo semestre (da luglio a dicembre 2021). Questo significa che il primo semestre sarà regolarmente addebitato in bolletta.

Per ottenere lo sconto del 100% del canone RAI la dichiarazione deve essere presentata ogni anno, sempre che sussista la condizione di non detenzione dell’apparecchio televisivo.

Come presentare la domanda

La dichiarazione sostitutiva di non detenzione può essere presentata in vari modi:

a) tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate con l’applicazione web disponibile. All’Agenzia delle Entrate si accede tramite le credenziali SPID, CNS o CIE;

b) tramite intermediari abilitati;

c) scaricare, compilare e firmare digitalmente il modulo, da inviare tramite PEC all’indirizzo cp22.canonetv@postacertificata.rai.it

d) in forma cartacea, mediante raccomandata senza busta, inviando il modulo compilato e firmato, allegando anche un documento di identità valido. La raccomandata deve essere inviata a Ufficio Canone TV – c.p.22 Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *