Conto corrente, spariscono i contanti: il futuro è tutto nell’investimento

Soldi fermi sui conti correnti, una abitudine che dovrà presto sparire per far spazio ad altre abitudini ben più redditizie.

Conto corrente (AdobeStock)
Soldi (AdobeStock)

Immaginare di investire i propri soldi fa parte di un percorso mentale prima e pratico poi non del tutto semplice, si immagina quindi in che modo provare a fare rendere i nostri soldi, fare qualcosa che consenta loro di non restare fermi. Già, perchè generalmente l’abitudine è quella, lasciare soldi li, sui conti corrente, fermi, immobili, senza provare a dar loro una smossa, senza pensare di poterne fare altri attraverso il loro investimento. Ad oggi le strade percorribili per investimenti sicuri non sono tantissime.

Quello che succede ai cittadini che lasciano per anni i propri soldi sui conti correnti senza muoverli è molto semplici, non si sa bene come investirli, anche davanti alla volontà pratica di farlo. Gli investimenti che possono assicurare una alternativa al conto corrente ed un rendimento positivo più o meno sicuro sono alla fine soltanto due: conti di deposito e titoli di Stato. Dinamiche diverse, non del tutto conosciute ai correntisti medi, ma capaci di offrire rendimenti discreti e quasi sicuri negli anni.

Investire in sicurezza: le alternative valide ai soldi fermi sul conto corrente

I titoli di Stato, spesso hanno rappresentato la strada più semplice, quella più facilmente percorribile ma oggi la situazione sembra essere cambiata. Non tutti i titoli di Stato offrono dei rendimenti positivi ed allora bisogna guardare da un’altra parte, bisogna guardare verso altri tipi di investimenti. Obbligazioni governative, rendimenti positivi, e la possibilità di far fruttare con sicurezza la propria liquidità. La certezza non è legge in queste situazioni, ma esistono i rendimenti passati, i percorsi effettuati, la storia recente di quel determinato titolo.

LEGGI ANCHE >>> Titoli di Stato italiano: arrivano i nuovi Btp Short Term in sostituzione dei Ctz

La valida alternativa è putare tutto su un ETF (exchange-traded fund), che va ad investire direttamente sui titoli di Stato e che quindi agisce in piena autonomia insomma, esonerando l’utente dalla scelta del titolo sul quale puntare. Tra questi spicca Lyxor EuroMTS 10Y Italy BTP Government Bond, fondo dalle enormi dimensioni che negli ultimi tempi ha dato prestazioni davvero eccezionali. Il patrimonio di questo fondo si aggira sui 90 milioni di euro, e va ad investire su BTO con scadenza tra 7 e 10 anni. Negli ultimi 12 mesi il guadagno sul titolo in questione è stato del 3,7, nonostante il moment0 non certo felice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *