Come un ingegnere appassionato di cinema e fumetti è arrivato ai vertici di Disney Company

Walt Disney Company, con le sue numerose sussidiarie e affiliate, è la più importante e popolare multinazionale nell’intrattenimento per famiglie.

Disney Plus

L’azienda include tra i suoi servizi, cinema e media, parchi e prodotti Disney è oggi orientata dagli sforzi del suo amministratore delegato Daniel Kareem.

Il settore dell’intrattenimento, del cinema e dei contenuti in streaming è sempre più in mano ad aziende che possono ampliare la loro offerta, anche soltanto grazie alla padronanza delle tecnologie digitali. I contenuti originali di Walt Disney sono stati negli anni affiancati dalla commercializzazione e distribuzione di film e serie lontane dall’estetica tradizionale dell’azienda.

Disney è oggi una realtà con un vastissimo numero di contenuti che spaziano dalle serie animate, ai contenuti Marvel e Pixar, fino a sequel di Star Wars. Oggi la società gestisce la distribuzione dei suoi contenuti anche grazie al successo di Disney Plus divenuta particolarmente concorrenziale nel mercato.

Disney+ è una delle più importanti società di streaming di film e serie TV insieme a Netflix, Prime Video, HBO Max e Apple TV. Al fine di accelerare ulteriormente la sua strategia relative alle attività mediatiche Disney sta ristrutturando le sue divisioni avvantaggiando questo indotto a quello dei parchi a tema.

Disney Parks, Experiences and Products è la divisione che opera a globale dando vita alle storie, ai personaggi e ai franchise Disney. Questo è possibile attraverso parchi a tema e resort, giocattoli, abbigliamento libri e videogiochi. I mutamenti socioeconomici avvenuti durante la pandemia hanno portato l’azienda a concentrare la sua attenzione nello sviluppo della divisione media e intrattenimento, mettendo a capo Kareem Daniel.

Kareem Daniel e i mutamenti economici nell’ecosistema commerciale di Disney

In qualità di Presidente di Disney Media and Entertainment Distribution, Kareem Daniel supervisiona il vasto ecosistema di commercializzazione e distribuzione dei contenuti Disney. Uno dei più grandi creatori di contenuti dei nostri tempi, può ancora offrire al suo vasto pubblico le emozioni che ne hanno reso celebre film e serie animate.

Questa estate Disney+ ha superato i 100 milioni di abbonamenti arrivando a essere tra i primi tre servizi di streaming nel mondo. Dopo il fallimento o la chiusura temporanea di sale cinematografiche e teatri, l’industria del cinema ha tentato di riprendersi cercando alternative e appoggiandosi a distributori come Disney. L’azienda ha potuto così cavalcare a suo vantaggio il trend negativo, assumendo un ruolo centrale nello streaming di cinema e serie tv. Ad assicurare che il comparto diventi sempre più redditizio c’è Kareem Daniel, che ha maturato con l’azienda esperienze in diverse divisioni.

LEGGI ANCHE>>Disney vs Netflix: guerra aperta tra i big dell’intrattenimento

Il manager amante dei fumetti e appassionato di cinema ha fatto parte della squadra che nel 2012 ha acquistato Lucasfilm per 4 miliardi di dollari. Kareem in qualità di vicepresidente della strategia di distribuzione di Walt Disney Studios, è stato uno dei responsabili dell’accordo per l’acquisto di Marvel Studios avvenuta nel 2009.

Negli ultimi anni Marvel e Star Wars sono diventati un pezzo importante degli introiti della Disney. Le due serie sono state fonte di enorme successe al botteghino, generando un fatturato di oltre 22 miliardi di dollari nell’ultimo decennio. Si sono inoltre rivelate vitali per il merchandising, le licenze e le attività dei parchi a tema dell’azienda.

La carriera di Daniel Kereem dall’ingegneria elettrica ai vertici dirigenziali di Disney

Daniel Kareem ha sempre amato il cinema ma non immaginava il lavoro e la complessità economica che si celano dietro. Daniel ha iniziato la sua carriera in Disney dopo la laurea in ingegneria elettrica alla Stanford University. Dopo un’esperienza di tre anni presso Goldman Sachs e un master in Business administration presso la Stanford University, entra a far parte di Disney nel 2007 pianificando la strategia di vendita del comparto cinematografico e dei prodotti di consumo.

Tecnologia, media e telecomunicazioni sono gli ambiti che Kareem ha fatto propri, riuscendo nei suoi quattordici anni di carriera ad arrivare ai vertici aziendali. A partire dal 2017 in qualità di presidente delle operazioni commerciali per i parchi a tema Disney ha mostrato la qualità del suo management dando seguito alla costruzione di diversi parchi a tema. I fan di Star Wars, Marvel, Toy Story e Pixar Pier potranno visitare in oltreoceano gli spazi dedicati a queste serie animate.

Come si sviluppa la strategia commerciale di Disney Company

Un elemento chiave della strategia commerciale di Disney è il modo in cui i suoi contenuti alimentano l’attività economica delle altre sue divisioni. Un franchise cinematografico come Star Wars è fonte di guadagni non soltanto per la vendita dei biglietti al cinema e dei DVD, ma anche per il merchandising e i parchi a tema. Tutto ciò contribuisce a dare vita ad ampi gruppi di appassionati che possono fruire di una esperienza immersiva coinvolgendo attivamente altre persone.

Daniel Oltre a gestire la più grande organizzazione di licenze al mondo, relative a numerose categorie, ha anche supervisionato le attività di giochi ed esperienze interattive dell’azienda. Tra queste anche Disney Publishing Worldwide, uno dei principali editori di libri e riviste per bambini.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Daniel Kareem ha oggi un’approfondita conoscenza del settore, delle esperienze del consumatore e della connessione che i prodotti Disney realizzano all’interno dell’ecosistema dell’intrattenimento. In gruppi creativi di Disney possono oggi raccontare e sviluppare storie che connettono tra loro le attività economiche dell’azienda. Grazie anche agli attenti studi sui consumatori e i dati aggregati disponibili, Daniel alla guida dell’organizzazione di produzione e distribuzione, può prendere decisioni di investimento ottimali. Il ritorno economico delle attività è accompagnato dal più ampio coinvolgimento di pubblico del suo impatto commerciale.