Qual è la differenza tra Patronato e CAF? Non sono la stessa cosa

Qual è la differenza tra Patronato e CAF? La risposta dipende dalla pratica da effettuare, bisogna precisare che non sono la stessa cosa. 

Qual è la differenza tra Patronato e CAF?
Qual è la differenza tra Patronato e CAF?

Un Lettore chiede qual è la differenza tra Patronato e CAF, in quanto spesse volte gli Esperti di Trading.it, consigliano di farsi assistere per le pratiche pensionistiche o per il cumulo contributivo, presso questi centri. Quindi, il Lettore chiede la differenza per capire a chi rivolgersi. Ringraziamo il nostro Lettore che ci ha posto questa domanda, in quanto ci permette di chiarire le differenze.

Qual è la differenza tra Patronato e CAF?

Il Patronato e il CAF, non sono la stessa cosa, anche se ci sono molte similitudini e spesso alcune pratiche sono svolte sia da entrambi. La pratica più comune, che possono effettuare entrambi, è la richiesta del reddito di cittadinanza, oppure, la richiesta di indennità di disoccupazione NASPI.

LEGGI ANCHE>>>I soldi della NASPI devono essere inseriti nell’ISEE? La scappatoia che non tutti conoscono

Da precisare che il Patronato è un istituto riconosciuto e vigilato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che assiste in modo gratuito tutti i cittadini, lavoratori, pensionati, e gli stranieri nelle gestioni delle varie pratiche di previdenza, lavoro, infortunio sul lavoro, immigrazione, e tutela della disabilità. Inoltre, il Patronato è quasi sempre gestito dalle confederazioni sindacali.

Il CAF (Centro di assistenza fiscale) si occupa di assistere i lavoratori e i cittadini, generalmente sulle pratiche fiscali, ad esempio per la dichiarazione dei redditi delle persone fisiche (modello 730 e Redditi). Oppure, per la presentazione, rinnovo e modifica della Dichiarazione Sostitutiva Unica che determina l’ISEE del nucleo familiare. ISEE 2022, dall’assegno unico al reddito di cittadinanza, CAF: 3 mesi di attesa!

Quindi, la scelta del Patronato o CAF, dipende dalla pratica che si deve effettuare. Nel caso necessita un’assistenza su contributi e pensione, è preferibile rivolgersi ad un Patronato.

Qui, l’elenco pubblicato dall’INPS su gli enti di Patronato attivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *