Eurostox50, in arrivo la prima prova di resistenza, come comportarsi nella giornata

Analisi operativa del 7 ottobre 2021 sul future dell’indice Europeo Eurostox50, i prezzi sono ripartiti ma arrivano al primo crocevia, cosa succederà?

trading spartiacque

I prezzi dei mercati azionari nella sessione di ieri, hanno effettuato una bella ripartenza decisa, cosa che ci aspettavamo anche se purtroppo l’ingresso long sull’S&P500 non è scattato. Come accennavamo ieri e nelle scorse settimane, questo è un momento delicato, perché i mercati non vogliono esporsi bene, facendo capire le intenzioni per il mese di ottobre, anche se a parer nostro, è difficile ci sarà un ribasso deciso, anche se rimane comunque una porta aperta per quello scenario.

Ragionando invece in termini più di breve termine, l’Eurostox50, si sta avvicinando ad alcune aree molto interessanti a livello operativo e che faranno un po’ da spartiacque, tra una ripartenza confermata a rialzo, oppure ancora una fase di indecisione. Detto ciò per l’operatività di giornata, dato l’arrivo nelle zone di resistenza importanti, andremo a ricercare un trade in vendita, sia perché dopo la salita di ieri e di stamattina i prezzi è fisiologico si prendano una piccola pausa, sia perché oltrepassare direttamente senza sosta, quel muro che vi andremo ad introdurre, è parecchio difficile, quindi un sell ci sta tutto.

Operatività di giornata e livelli di intervento

Come detto oggi il focus è ricercare un’operazione in vendita, che andremo a ricercare grazie a due aree di resistenza che sono:

  • Il ritracciamento di Fibonacci del 50% che passa a 4067, ottenuto dal vettore che ha il massimo al 23 settembre e il minimo al 6 ottobre.
  • L’area volumetrica che ha come picco anche lei il livello 4067, e questa zona è bella tosta perchè qui i prezzi hanno scambiato per parecchie sessioni soprattutto a maggio, giugno e luglio.

Quindi se nella giornata di oggi i prezzi arrivano a 4067 noi ci posizioniamo in vendita.

Lo stop loss in questa operazione lo andremo a posizionare a 4080 che sono 13 punti sopra, è uno stop abbastanza stretto, ma a voler stare tranquilli bisognava inserirlo troppo in alto per un trade di giornata, comunque sia siamo ben coperti da tutta la fascia volumetrica quindi possiamo stare sereni, anche perché questa resistenza è tosta e un minimo di reazione la deve causare ai prezzi. Il target dell’operazione ideale è la chiusura GAP a 4025, ma i prezzi potrebbero trovare qualche ostacolo già a 4050, quindi diciamo che se i prezzi faticheranno a rompere questa zona di supporto possiamo accontentarci, ma se vediamo che prova a sfondare, l’obbiettivo vero è la chiusura del GAP, ovviamente quando siamo in gain di 8-10 punti ci spostiamo stop in pari così siamo tranquilli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *