Legge 104, il Governo propone e lancia nuove soluzioni: tutti i dettagli

Una delle operazioni più apprezzate del Governo riguarda sicuramene la Legge 104 ed i vantaggi per chi ne usufruisce.

ISEE e legge 104, come abbassarlo per le persone disabili
ISEE e legge 104, come abbassarlo per le persone disabili

Uno degli spunti più interessanti tra le varie iniziative di questo Governo guidato da Mario Draghi riguarda senza ombra di dubbio la Legge 104, la sua applicazione e le modifiche ad essa apportate per migliorare le condizioni lavorative e non solo di chi è assistito in questa forma dallo Stato. La Legge 104 come risaputo tutela i lavoratori affetti da disabilità, coloro i quali sono in possesso di una percentuale considerevole di invalidità che da diritto ad una serie di vantaggi e di attenzioni da parte delle aziende.

Ovviamente con l’avvento del covid e con le condizioni lavorative in presenza sempre più rischiose si è ben pensato di agire anche sotto questo punti vista nei confronti di tale categoria di lavoratori. Le iniziative del Governo hanno portato alla possibilità per i lavoratori con Legge 104 di 12 giorni mensili di smart working, o meglio la possibilità di usufruirne, eventualmente e tutta una serie di altre novità. Stesso discorso anche per chi è caregiver, chi di fatto accompagna una persona disabile nelle sue quotidiane necessità e situazioni.

Legge 104: tutti i vantaggi per i lavoratori favoriti dall’azione di Governo

La Legge 104 istituita nel 1992 ha man mano variato la sua natura pur restando un baluardo di diritti e possibilità per lavoratori percentuali considerevoli di disabilità. Nel corso degli anni sono chiaramente aumentate le possibilità per le categorie protette con trattamenti speciali per quel che riguarda concorsi pubblici possibilità di assunzioni e quant’altro. Gli ultimi eventi hanno letteralmente rivoluzionato quei regolamenti che in un certo senso monitoravano e gestivano l’intero assetto applicativo della Legge 104. Il covid, in un certo senso, ha fatto saltare tutti i piani e reso assolutamente necessari alcuni accorgimenti.

LEGGI ANCHE >>> Legge 104 e congedo per assistere un familiare disabile: spetta la NASPI?

Di conseguenza in seguito alla pandemia che ha letteralmente sconvolto l’intero pianeta, si sono rese necessarie una serie di contromisure utili a proteggere in qualche modo il lavoratore con Legge 104 dalle eventuali difficoltà sul lavoro. Spazio allo smart working, come detto, con la possibilità di lavorare da casa fino a 12 giorni al mese, possibilità per chi fa da caregiver, da tutore insomma, pratico di restare a casa per gli stessi giorni. Possibilità inoltre di permessi speciali per gli stesi caregiver e di giornate di riposo ovviamente retribuito per i lavoratori con Legge 104 per effettuare visite mediche, controlli e quant’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *