Lavoro, le possibilità più importanti del 2022: ecco dove fare domanda

Il mondo del lavoro in questi ultimi mesi ha di ceto subito contraccolpi non proprio ininfluenti, anzi. Ora è tempo di rialzarsi.

Lavoro, tanti i posti vacanti in Europa: la situazione dell'Italia
Lavoro (Fonte foto: Adobe Stock)

La situazione attuale impone una serie di scelte coraggiose, quantomeno al limite dell’avventato per quel che riguarda il mondo del lavoro. Trovare una propria collocazione in ambito professionale non è di certo la cosa più semplice di questo mondo. Farlo in una simile situazione con l’economia mondiale fortemente in crisi per ciò che di fatto è accaduto negli ultimi anni in seguito al diffondersi del virus covid 19. I tempi che corrono richiedono decisioni spesso anche affettate. Non pensare troppo, in alcuni casi potrebbe produrre nell’immediato, quantomeno, l’ottenimento di un posto di lavoro. Chiaramente disponendo in ogni caso di tutti i requisiti richiesti.

Guardando al contesto italiano, ad esempio, tra la crescente domanda di lavoro presso il settore sanitario in seguito alle continue emergenze causate dal diffondersi continuo del sito, ed i quello edilizio grazie all’attuazione da parte del Governo di politiche sociali appositamente concepite per le ristrutturazioni di immobili per la messa in atto delle più recenti politiche sull’impatto ambientale degli stessi. Gli ambiti alla ricerca di forza lavoro quindi al momento sono assolutamente presenti e la richiesta è forte. Accettare un eventuale coinvolgimento in un contesto simile disponendo dei requisiti necessari a accedervi potrebbe rappresentare una grandissima opportunità.

Lavoro le situazioni più interessanti del 2022: tutte le opportunità per trovare una occupazione

Rappresentante di tutte le Camere di commercio del paese, industria, artigianato e agricoltura, si è espressa in una seri di previsioni sulla domanda di lavoro in quelli che saranno i primi mesi del 2022. Il bollettino del Sistema informativo Excelsior fa emergere dunque un interessante dato. Entro febbraio, verranno assunti circa 1,4 milioni di lavoratori, quasi il 30% in più rispetto allo stesso periodo del 2019. I settori maggiormente interessati saranno quello manifatturiero e quello dell’edilizia. L’aumento riguarderà secondo le stime, quindi, le seguenti figure:

  • 20.000 operai specializzati in più;
  • 15.000 conduttori di impianti e operai di macchinari fissi e mobili in più;
  • 5.000 tecnici in più.

Pensione: chi è nato nel 1967 quando potrà uscire dal lavoro senza penalizzazioni?

Per quel che riguarda invece le diverse aree aziendali che potrebbero essere interessate alla dinamica riguardante le nuove assunzioni possiamo elencare il seguente andamento, cosi come espresso attraverso lo stesso bollettino di Excelsior:

  • circa 65.000 lavoratori nell’area direzione e servizi generali;
  • 66.000 nell’area amministrativa;
  • 237.000 nei settori tecnici della progettazione;
  • circa 580.000 nell’area produzione e servizi;
  • 253.300 nelle aree commerciali e vendite;
  • 199.000 nella logistica.

Il settore privato e la pubblica amministrazione, inoltre saranno presto investiti dalla stessa necessità di reperire forza lavoro, secondo le stime di cui sopra. Altre interessanti opportunità potrebbero nascere nel settore del “green”. Crescono i contesti in cui è richiesta specifica manodopera ed utilizzo di particolari materiali nel 2022. Le competenze che di certo saranno premiate da questo nuovo anno in poi vanno generalmente nella stessa direzione. Le posizioni quindi ricercate potrebbero essere le seguenti:

  • addetto commerciale per la promozione di nuovi materiali sostenibili;
  • giurista ambientale;
  • esperto in fondi di investimento green;
  • specialista in contabilità verde;
  • responsabile degli acquisti green.
  • data scientist;
  • big data analyst;
  • cloud computing expert;
  • cyber security expert;
  • business intelligence analyst;
  • artificial intelligence system engineer.

In generale possiamo concludere con una serie di riflessioni che possono condurci ad un dato di fatto piuttosto concreto. Quali sono le figure maggiormente ricercate in questo 2022, quali saranno anzi. Quelle che in qualche modo offriranno, una volta coperte, la possibilità di trovare una posizione lavorativa stabile:

  • infermiere qualificato;
  • tecnico di laboratorio/specialista sanitario;
  • medico;
  • software engineer e Java software engineer;
  • analista software;
  • sistemista/tecnico di rete;
  • onsite manager;
  • responsabile vendite;
  • specialista commerciale/analista vendite;
  • tecnico commerciale estero/export manager.

Il 2022 è appena iniziato ma le aspettative e le richieste  dei cittadini sono già al massimo storico. Che sia davvero l’anno della svolta? Vedremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *