Legge 104 e visita di revisione INPS saltata: si rischia sospensione o revoca dell’assegno

Con la pandemia molte le visite di revisione del verbale legge 104 saltate, ma cosa fare in questo caso per non perdere permessi e agevolazioni?

Permessi legge 104: è possibile sommare 3 giorni + 3 giorni
Permessi legge 104: è possibile sommare 3 giorni + 3 giorni

Un Lettore scrive agli Esperti di Trading.it in quanto è preoccupato perché non si è presentato alla visita di revisione della legge 104 e ha paura che siano sospese le agevolazioni e i permessi legge 104 di tre giorni.

Verbale legge 104 e visita di revisione INPS saltata: si rischia la sospensione cautelativa

L’INPS con il messaggio numero 1835 del 6 maggio scorso ha comunicato le semplificazioni introdotte per la sospensione delle prestazioni in caso di visita di revisione non effettuata. Legge 104, certificazione con ‘impossibilità a deambulare’ invece del verbale: facciamo chiarezza

Nel messaggio si legge che a decorrere dal 7 maggio 2021, il lavoratore che non si presenta alla convocazione della visita di revisione, si applica la sospensione cautelativa delle prestazioni. La sospensione parte dal giorno della visita di revisione. Quindi, in assenza alla visita, parte in automatico la sospensione cautelativa delle prestazioni economiche da parte dell’INPS.

LEGGI ANCHE>>>Permessi legge 104 si possono ottenere anche con queste 3 patologie impensabili

La sospensione sarà comunicata dall’Istituto all’interessato con un’apposita comunicazione  con l’invito a presentare entro novanta giorni all’ufficio territoriali INPS la giustificazione dell’assenza.

Dopo che l’interessato presenterà le motivazioni idonee di giustificazione sarà riavviato il procedimento di revisione stabilendo una nuova data per la visita medica. Se l’interessato non si presenta alla seconda visita, tale comportamento produrrà la revoca del beneficio economico a partire dalla data di sospensione.

L’istituto comunicherà all’interessato la perdita del diritto e della prestazione economica. La visita di revisione per accertamento sanitaria riguarda i casi di invalidità civile, sordità civile, cecità civile, disabilità e handicap.

Nuovo verbale con data di scadenza

Precisiamo, inoltre, che l’INPS in tema di semplificazioni con il messaggio n. 1650 del 22 aprile 2021 ha reso disponibile il verbale di revisione con il “timbro digitale”. Questo nuovo meccanismo prevede a differenza del vecchio verbale, una data di scadenza di revisione. Inoltre, sono riportati anche i dati dei componenti della Commissione medica e una nuova definizione del verbale.

Fonte: messaggio INPS n. 1835 del 6 maggio 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *