Finalmente! Arrivano i micro-futures sull’Eurex

Micro-Dax, Micro-Eurostoxx50 e Micro-Smi: anche nell’Exchange principale d’Europa approdano i micro contratti.

trading scambi

In molti grideranno, è notizia delle ultime ore, che il consiglio di amministrazione di Eurex Deutschland, ha deliberato con effetto dal 19 aprile 2021 l’introduzione dei micro-futures.

Inuovi prodotti saranno attivati su 3 indici benchmark europei dell’Eurex che sono il Dax (indice dei principale 30 titoli tedeschi), l’Euro Stoxx 50 (che è l’indice dei principali 50 titoli europei) e lo SMI (che è l’indice dei principali 20 titoli svizzeri).

LEGGI ANCHE>> Contratti derivati: cos’è e come funziona un contratto futures

Micro-futures sull’Eurex: come si è arrivati a questa decisione?

Negli ultimi anni la richiesta da parte degli investitori più piccoli di poter aver accesso a strumenti derivati anche per piccole somme, ha spinto numerosi Exchange a fare questo passo.

Come abbiamo potuto verificare negli ultimi mesi, il successo che stanno avendo i micro contratti in America e in Italia, sta portando numerosi Exchange a valutare l’introduzione dei micro-futures. La clientela soprattutto retail, i piccoli gestori e altri addetti ai lavori comunque poco capitalizzati, hanno sempre avanzato la voglia di avere strumenti efficienti, trasparenti e liquidi per tradare gli indici con size più piccole, invece di appoggiarsi ai meno “qualificati” Cfd.

Questa è una sicuramente svolta epocale per il mercato del trading, l’industria sta dimostrando come la concorrenza possa fare solo che bene al mercato e che adesso anche gli Exchange ascoltano le necessità dei piccoli investitori. Sicuramente questa decisione toglierà un po’ di mercato ai broker di Cfd, perché molti trader probabilmente un po’ infastiditi da alcuni atteggiamenti a volte poco trasparenti da parte degli intermediari, decideranno di cambiare e passare a broker con i micro-contratti.

Se fino a qualche tempo fa chi voleva lavorare gli indici ma aveva capitali ridotti, poteva trovare una soluzione solo nei Cfd, ora con questa introduzione la scelta si amplia, e data la qualità molto differenti tra i due prodotti è probabile un esodo verso i broker con contratti “certificati”.

LEGGI ANCHE>> Quali sono le borse più importanti al mondo e cosa sono gli indici

Micro-futures: le specifiche contrattuali

Per quanto riguarda il controvalore degli strumenti derivati si andrà da un minimo di 3.500 euro a un massimo di 14.500 euro, quindi anche i relativi margini saranno rapportati sulla base di questi controvalori. Attualmente il valore degli strumenti derivati varia invece tra un minimo di 35.000 euro a un massimo di 360.000 euro, che è di gran lunga più grande del valore dell’indice stesso.

Il valore dei nuovi contratti micro sarà di 1 Euro e 1 Chf per punto indice, ciò renderà perfettamente identico il valore dei micro contratti con quello dell’indice stesso di riferimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *