Pensione anticipata, uscire dal lavoro 5 anni prima: chi riguarda e requisiti

Quali dettagli circa la pensione anticipata con uscita dal lavoro cinque anni prima: come funziona, chi può usufruirne e aspetti da sapere

Quando si parla di pensione anticipata, sono tanti e vari gli aspetti che possono destare interesse, nell’ottica di uscire prima dal mondo del lavoro, e nell’ambito del ricambio generazionale: come farlo cinque anni prima, chi può usufruirne e dettagli in merito.

pensione anticipata
Canva

Si tratta di argomenti di grande rilevanza che stanno a cuore a molti, a tutti coloro che, quali lavoratori, vogliono provare a saperne di più ed avere altre info circa le possibilità di andare prima in pensione, senza attendere i sessantasette anni di età, rese disponibili da INPS, ma anche al fine di scoprire se è effettivamente possibile in base ai requisiti da rispettare e condizioni da sapere.

A parlarne nel relativo approfondimento è Solofinanza.it, il quale spiega che di recente vi è stata da parte di INPS l’introduzione di nove possibilità circa il pensionamento anticipato per chi considera di uscire prima dal mondo lavorativo. Occasione che però non riguarda tutti i soggetti lavoratori che svolgono ancora attività, bensì soltanto chi rispetta specifiche condizioni.

Ecco alcuni dettali sugli aspetti da sapere al fine dell’accesso alla pensione anticipata, e dunque l’uscita dal mondo del lavoro cinque anni prima dei sessantasette.

Pensione anticipata, uscire cinque anni prima dal lavoro: alcuni dettagli e condizioni

Quando, in via generale, si affronta il tema delle pensioni, vi sono diversi aspetti e spunti di approfondimento che possono esser di interesse comune, e in tal senso si pensi ad esempio a cosa sono, come funzionano e come avere le maggiorazioni sociali sulle pensioni.

Tornando invece sul punto in oggetto, approfondito – come detto – da Solofinanza.it, circa l’aspetto in questione anzitutto è bene precisare che la legge di bilancio 2022 è andata a ri-confermare una formula legata al pensionamento anticipato la quale è accessibile mediante il contratto di espansione.

Nel dettaglio, le aziende che son composte all’interno da quantomeno cinquanta lavoratori, hanno la possibilità di consentire a quest’ultimi la fruizione della pensione anticipata cinque anni prima. Dunque, una volta compiuti sessantadue e non sessantasette anni. Si tratta di una opzione che può esser resa disponibile da parte del datore di lavoro, nel caso in cui i lavoratori risultino esserne interessati.

In precedenza, tale normativa riguardava aziende composte internamente da quantomeno cento lavoratori dipendenti, ma vi è stata – si legge – l’esenzione anche a quelle con quantomeno cinquanta dipendenti, come detto. Attenzione però va posta alla questione tempistica che va rispettata. I soggetti eventualmente interessati ad uscire prima dal lavoro, dovranno occuparsi dell’invio della richiesta di pensionamento ad INPS, non andando oltre, in termini di data e scadenza, quella del 31.12.2023, al fine dell’ottenimento del riconoscimento di tale possibilità.

Viene spiegato che la regolazione di tale meccanismo si legga alla circolare88 (2022). Vi sono specifiche circa il fatto che le aziende che abbiano meno di duecento cinquanta lavoratori ed un numero maggiore di quarantore, potranno fruire dello scivolo pensionistico. Con l’accesso alla pensione prima delle tempistiche previste, equivalenti a sessantasette anni e vent’anni circa i contributi.

Qualora l’azienda optasse per tale decisione, e dunque la possibilità dell’accesso alla pensione anticipata per il dipendente, si andrebbe a sbloccare per quest’ultimo l’arrivo di un assegno pensionistico il quale sarà percepito sino a quando compierà sessantasette anni.

Un ponte, per così dire, un elemento che consente a coloro che sono in età avanzata di poter riposarsi senza aspettare altri anni lavorativi e relativa fatica, andando a recepire un assegno in attesa di quello poi effettivo.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Questi, alcuni dettagli generali al riguardo, ma è bene approfondire ed informarsi su aspetti e punti da sapere, anche mediante un confronto con esperti del campo e professionisti del settore, per il chiarimento di eventuali dubbi e maggiori info.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *