Pensione maggio 2022: quando arrivano i pagamenti, le date

Occhio alle date e cosa c’è da sapere sui pagamenti delle pensioni di maggio 2022: quando arrivano, Posta, banca, ritiro i contanti. Tutti i dettagli al riguardo

Quando si parla di pensioni e di pagamenti, come nel caso di quelli di maggio, c’è sempre e comprensibilmente grande attenzione sul tema, essendo un tema che sa a cuore a molti: quando arrivano, cosa c’è da sapere e quali i dettagli al riguardo, di seguito.

Quando arrivano i pagamenti delle pensioni di maggio 2022: date e dettagli
fonte foto: adobe stock

Si tratta di una domanda, quella inerente l’arrivo dei pagamenti delle pensioni di maggio 2022, che potrebbero porsi molti pensionati, considerata la fine dello stato di emergenza allo scorso 31 marzo, in particolar modo in relazione ai pagamenti in contanti o con accredito sul conto corrente bancario.

Per un certo lasso di tempo infatti, come sarà di certo ben noto ai soggetti interessati, a causa della pandemia, vi è stata una distinzione, circa il pagamento della pensione, tra chi la ritira in contanti e che riceve l’accredito da Poste Italiane e per chi invece è previsto il bonifico bancario.

Per quanto riguarda il pagamento della pensione ricevuta da Poste, questo è stato anticipato, tuttavia dal 1° aprile vi è stato il ripristino del calendario ordinario. Anche per quel che concerne maggio 2022, il pagamento degli assegni pensionistici avviene il primo giorno bancabile del mese, ma spiega Money.it che l’accesso agli uffici postali potrebbe ancora essere di tipo scaglionato.

Pensioni maggio 2022, pagamenti Poste e banca: quando arrivano, le date

Sono tanti e diversi gli elementi che destano attenzione, anche a vario livello, quando si parla di pensione, si pensi ad esempio alle pensioni minime, di cosa si tratta, a chi spetta, quali importi e cosa c’è da sapere al riguardo, oppure ancora alle soluzioni a cui pensare per andare in pensione senza perderci rispetto allo stipendio,

Rispetto al tema in oggetto, Money.it spiega che le pensioni di maggio 2022 sono pagate lunedì 2 tanto presso Poste Italiane quanto per quel che riguarda le banche, dato che si tratta del primo giorno bancabile del mese. Come noto, il primo maggio è un giorno festivo, e comunque arriva di domenica.

Come noto, la regola vuole che il pagamento giunga il primo giorno bancabile del mese o quello seguente qualora trattasi di giornata festiva o non bancabile, con un unico mandato di pagamento, ad eccezione del mese di gennaio in cui il pagamento viene fatto il 2° giorno bancabile del mese. Articolo 1 comma 184, legge 27 dicembre 2017, n.205.

Come comunicato da Poste Italiane per il mese di aprile, avverrà regolarmente il giorno 2 maggio il pagamento delle pensioni ai pensionati titolari di Libretto di Risparmio, Conto BancoPosta o Postepay Evolution; dalla medesima data sarà possibile il prelievo della pensione in contati dagli ATM postamat, senza necessità di recarsi allo sportello, per i titolari di carta Postamat, Carta Libretto o Postepay Evolution.

Lunedì 2 maggio è la data che interessa, come da calendario annuale INPS, anche chi riceve l’accredito su conto corrente bancario.

Pensioni maggio 2022 ritiro in contanti: questione ingressi scaglionati

Money.it nel proprio approfondimento spiega che, così come successo ad aprile, con la fine dello stato di emergenza, non vi sarà il pagamento in anticipo per coloro che ritirano il pagamento delle pensioni in contanti. Per costoro, che ritirano dunque in contatti presso gli uffici postali, la data di partenza è quella del 2 maggio.

Il punto viene sollevato da Money circa gli ingressi che dovrebbero essere scaglionati, si legge, come comunicato da Poste Italiane il mese scorso. Al momento bisogna sottolineare però che non vi sono comunicazioni ufficiali da parte di Poste Italiane.

A tal riguardo viene spiegato che il pagamento pensioni in contanti non avviene in anticipo come i soggetti interessati hanno visto accadere nei due anni di pandemia, ma dal 2 maggio i cittadino dovranno rispettare il calendario di accesso agli uffici delle Poste.

Così è accaduto ad aprile e la medesima modalità dovrebbe riproporsi anche il mese prossimo. Nel proprio comunicato del 21 marzo, Poste Italiane infatti spiegata che chi intendesse ritirare la pensione in contanti allo sportello potrà “presentarsi in uno dei 12800 Uffici Postali su tutto il territorio nazionale dall’1 al 6 aprile, preferibilmente secondo la turnazione alfabetica affissa all’esterno di ciascun Ufficio Postale.”

Bisogna sottolineare ancora una volta che non vi è ancora alcuna comunicazione ufficiale da parte di Poste Italiane a tal riguardo, ma è possibile che anche per il mese di maggio, l’accesso agli uffici postali circa il ritiro pensione dovrebbe essere possibile da lunedì 2 maggio a venerdì 6. Altri dettagli circa maggio e informazioni ufficiali potrebbero arrivare nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *