Una sorpresa positiva per i contribuenti è allo studio e può arrivare dalla legge di bilancio nelle prossime settimane

La legge di bilancio 2023 può portare sollievo a una parte dei contribuenti con la proposta di saldo e stralcio delle cartelle esattoriali.

Un modo semplice e socialmente utile per recuperare risorse finanziarie quantificabili e liberare una parte dei contribuenti schiacciati dalla pressione fiscale.

riforma economia Italia
Pixabay.com

Per coloro che si trovano a dover pagare multe a causa delle mancate dichiarazioni di una parte dei proventi fiscali o per altri tipi regolamenti violati, beneficeranno nelle prossime settimane di un possibile sconto. È una delle novità più attese che può rientrare tra i primi provvedimenti del nuovo governo.

La pace fiscale al centro della campagna elettorale del centrodestra arriva nella forma di rottamazione quater con nuovi criteri sui soggetti interessati fino a nuovi importi per il saldo e stralcio. Il nuovo condono fiscale è frutto di diverse voci che al momento ancora non ne hanno chiarito l’estensione e l’indirizzo.

È uno scenario abbastanza probabile considerando le scarne risorse e il contesto di emergenza. Il centrodestra si spesso distinto per la capacità di entrare in empatia con contribuenti e aziende schiacciate dal cuneo fiscale.

È giusto condonare quando la situazione dei conti pubblici nonché quelle dei cittadini verte in condizioni difficili? Tra caro bollette e l’inflazione alle stelle la distribuzione degli aiuti diventa indispensabile e si pensa di continuare a farlo in un modo che non gravi sui portafogli dei contribuenti.

Saldo e stralcio all’80% di debiti con il Fisco fino a 3000 mila euro

Una delle proposte, che stanno circolando nel corso di queste ore, consiste in un saldo e stralcio dell’80% dei debiti con un importo fino a 3000 euro. Un’altra possibilità che può affiancare questa iniziativa è quella del pagamento di una sanzione forfettaria e la rateizzazione automatica di quanto dovuto al fisco.

L’obiettivo di fondo vuole essere quello di costruire un nuovo rapporto tra amministrazione fiscale e contribuenti, un obbiettivo non semplice e che richiede uno sforzo continuo soprattutto considerando il futuro contesto di crescita negativa.

Tra le misure che sono allo studio il saldo e stralcio; cosa significa saldo e stralcio? Questa misura permette ai contribuenti in difficoltà di procedere con il pagamento di una parte delle cartelle esattoriali, contando sulla cancellazione di una parte del debito e pagando a rate l’importo residuo.

Si allungano le rate per il pagamento delle sanzioni

Oltre alla Flat tax, sono diverse le novità che ci attendono con il Governo Meloni. In occasione della nuova legge di bilancio ci saranno importanti scelte da prendere. In occasione della Legge di Bilancio 2023, potrebbero arrivare le prime novità su questo argomento. Se per il momento c’è poco di definitivo la scelta potrebbe ricadere su esoneri dal pagamento anche per gli importi più rilevanti.

Chi ha debiti superiori ai 3000 in termini di sanzioni e interessi, euro può beneficiare di una rateizzazione fino a dieci anni a fronte di una maggiorazione del 5%. La pace fiscale potrebbe coinvolgere anche le situazioni che precedono le cartelle esattoriali, comprendo inoltre tutte le situazioni che vedono contrapporsi amministrazione finanziaria e contribuenti.

Impostazioni privacy