Addio al 3G, questa compagnia lo abbandonerà definitivamente: ecco quale

Nel 2022 diremo definitivamente addio alla vecchia rete 3G per il potenziamento di reti più efficienti: ecco quale sarà la prima compagnia che lo abbandonerà e quando accadrà.

Addio al 3G

Come già annunciato l’anno scorso, nel 2022 si dirà gradualmente addio alla rete 3G: la prima rete “veloce” sarà abbandonata in favore di un potenziamento di quelle più veloci. Questa operazione non riguarderà dal principio tutte le compagnie telefoniche ma solo una.

Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta, quale sarà la compagnia coinvolta e cosa devono aspettarsi gli utenti. Ecco tutto quello che c’è da sapere in merito.

Disdetta telefonica: è gratuita o bisogna pagare una penale? Attenzione, non tutto è scontato

Pronti a dire addio al 3G: ecco la compagnia che lo abbandonerà nel 2022

Nel 2022 una delle compagnie telefoniche con più utenti in Italia abbandonerà gradualmente la rete 3G per favorire il potenziamento del 4G e, in futuro, del 5G. Su tali reti più potenti e al passo con le esigenze del nostro tempo, infatti, saranno dirottate le frequenze che, ad oggi, sono utilizzate per il 3G.

Stiamo parlando di TIM, una delle reti con più utenti nel nostro Paese. In questi giorni, infatti, numerosi utenti hanno già ricevuto un SMS che li avvisa con largo anticipo di ciò che accadrà tra pochissimi mesi.

“Gentile cliente, da aprile 2022, TIM avvierà il progressivo spegnimento della rete 3G, che sarà sostituita dalle tecnologie 4G e 5G. Poiché il tuo smartphone non supporta le chiamate con le nuove tecnologie, in assenza di rete 3G, userai la rete 2G per telefonare e inviare sms, ma non potrà più navigare contemporaneamente in Internet sulla rete 4G.”, si può leggere nel testo del messaggio.

Lo switch-off definitivo è previsto per il mese di aprile 2022: da quel momento in poi diremo definitivamente addio alla rete utilizzata dai primi smartphone dello scorso decennio.

Ecco chi sono gli utenti interessati da questo cambiamento

Non tutti gli utenti saranno interessati dalle conseguenze di questo cambiamento. Sempre nel messaggio prima citato, infatti, si legge: “Per fruire al meglio della qualità della rete TIM, ti suggeriamo di valutare la sostituzione del vecchio smartphone”. Dunque, si tratta di utenti con smartphone di vecchia generazione e ancora legati ad offerte di rete 3G.

Chi può richiedere il voucher fino a 2500 euro del Bonus Internet 2022

Il disagio, però, non sarà solo per loro: anche i clienti TIM che possiedono un dispositivo 4G che non supporta il “Voice over LTE” (o VoLTE), continueranno a navigare su internet come sempre ma si appoggeranno alla rete 2G per quanto riguarda le chiamate e i messaggi.

Per tutti gli altri smartphone non ci saranno cambiamenti e gli utenti legati a offerte 4G o 5G potranno tranquillamente continuare ad utilizzare la rete e la propria offerta tranquillamente e senza alcun disagio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *