Addio al bollo auto: chi può (davvero) festeggiare un evento storico

Dire addio al bollo auto è il sogno di milioni di automobilisti italiani, che ogni anno devono versare l’imposta regionale. Alcuni veicoli sono esentati.

Il bollo auto è un’imposta obbligatoria che tutti i proprietari di automobili sono tenuti a versare ogni anno.

Addio al bollo auto: chi potrebbe fissare dell'agevolazione?

L’imposta sull’automobile è un versamento regionale, per questo motivo l’importo può variare in base alla residenza del proprietario della vettura. Ci sono poi altri elementi che contribuiscono ad alterare il valore dell’imposta come i kilowatt, che sono espressamente indicati sul libretto dell’automobile.

Esistono però alcune eccezioni che permettono di dire addio al bollo dell’auto, beneficiando di un’agevolazione che fa gola a tanti: l’esenzione totale del bollo.

Diamo un’occhiata alla lista delle auto per le quali è possibile beneficiare dell’esenzione del bollo.

Addio al bollo auto: quali sono i casi previsti dalla legge?

La legge prevede alcuni specifici casi per i quali è possibile godere delle esenzioni del bollo auto.

Una delle casistiche fa riferimento ai titolari di Legge 104 e ai loro familiari. Tuttavia, è necessario essere in possesso di determinati requisiti.

Per poter godere dell’esenzione del bollo, infatti, è necessario essere una persona affetta da disabilità grave o assistere un familiare disabile grave.

Per ottenere l’esenzione dal bollo auto con la Legge 104 non è sufficiente essere familiari di una persona affetta da disabilità. Inoltre, l’esenzione dipende anche dai veicoli per i quali essa viene chiesta.

Infatti per poter beneficiare di tale agevolazione è disponibile una lista sul sito dell’agenzia delle entrate in cui sono riportate le caratteristiche delle vetture per le quali è possibile chiedere l’esenzione:

  • Autovetture, cioè tutti quei veicoli che sono destinati al trasporto di persone per un massimo di 9 posti (l’agevolazione spetta anche nel caso di non vedenti e sordi);
  • Autoveicoli per il trasporto promiscuo, anche in questo caso è necessario che la vettura sì adibita al trasporto di persone o cose e abbia un peso che non superi le 3,5 tonnellate;
  • Autoveicoli specifici, purché destinati al trasporto di persone o cose in particolari condizioni o con particolari attrezzature;
  • Autocaravan, ovvero veicoli con carrozzerie speciali e attrezzati al trasporto e all’alloggio di massimo 7 persona;
  • Motocarrozzette, cioè veicoli a tre ruote destinati al trasporto di persone e che abbia massimo 4 posti;
  • Motoveicoli per trasporto promiscuo;
  • Motoveicoli per trasporti specifici.

Per beneficiare dell’esenzione bollo auto con la Legge 104 è necessario che le autovetture abbiano le seguenti caratteristiche:

  • Motori a benzina fino a 2.0 litri di cilindrata;
  • Diesel o ibrido, con potenza non superiore a 150 kW per quelle con motore elettrico e fino a 2.8 centimetri cubici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *