Attenzione, brutte notizie per il Superbonus: ecco quando si rischia di perdere tutto

L’Agenzia delle Entrate interviene chiarendo alcuni aspetti del Superbonus e quali sono i rischi per alcune categorie.

Attenzione brutte notizie per il Superbonus: si rischia di perdere tutto
Attenzione brutte notizie per il Superbonus: si rischia di perdere tutto

L’Agenzia con la risposta all’interpello n. 174 del 2021 precisa che le unità immobiliari in corso di costruzione non possono beneficiare del Superbonus del 110%. Inoltre, esclusi anche gli altri bonus edilizi. Mentre quelli in attesa di definizione, ma sono esistenti, possono accedere al beneficio.

Attenzione brutte notizie per il Superbonus, si rischia di perdere tutto se non ultimati i lavori

L’Agenzia nell’interpello chiarisce che le unità immobiliari in corso di costruzione non sono definibili come immobili nella categoria “esistenti”. Questo requisito è indispensabili per poter accedere alle agevolazioni per la riqualificazione energetica. Oppure, la ristrutturazione dell’unità immobiliare. Quindi, da un lato si presenta una stretta e dall’altra invece, si allargano gli interventi previsti per il bonus facciate, anche solo per fregi e balconi.

Bonus facciate anche per rifare fregi o balconi

Nella bozza di Bilancio 2022, prevista la proroga del bonus facciate con un’aliquota ridotta, quindi, meno conveniente. Il prossimo anno il bonus facciate non sarà più al 90% ma al 60%. Inoltre, dalle ultime indiscrezioni il Governo sembra orientato a prorogare tutti i bonus edilizi, con le due opzioni (sconto fattura e cessione del credito a terzi). Bonus casa 2022: cambiano gli scenari con novità sorprendenti

Quindi, non più solo per il Superbonus 110%. Inoltre, la proroga dovrebbe essere più lunga, prevista fino al 2024.

Ricordiamo che si può fruire della detrazione anche solo per rifare i fregi o ornamenti, oppure, rifacimento balconi. Infine, per tali lavori, non è necessario eseguire interventi di cappotto termico sulla facciata dell’immobile.

LEGGI ANCHE>>>Proroga bonus casa anche per legge 104 fino al 2024, le ultime novità

Per beneficiare dell’intera detrazione al 90% del bonus facciate, il contribuente dovrà effettuare il pagamento entro il 31 dicembre 2021, anche se terminerà i lavori nel 2022.

Per interventi con opzione dello sconto in fattura, invece, è sufficiente pagare entro il 31 dicembre 2021 il 10% della fattura complessiva.

Prorogata anche la possibilità di fruire delle agevolazioni gli interventi finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche. Ricordiamo che al momento le proroghe e le novità sono solo ipotesi in quanto per essere effettive bisognerà attendere l’approvazione del Senato. Poi, la pubblicazione della Legge di Bilancio nella Gazzetta Ufficiale.

Infine, per i contribuenti che hanno dubbi sulla normativa del Superbonus e i vari bonus edilizi, possono fruire del servizio gratuito dell’interpello  dell’Agenzia delle Entrate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *