Auto disabile: con legge 104 è soggetta al pignoramento? La risposta che non ti aspetti

L’auto intestata al disabile con legge 104 è soggetta al pignoramento? Analizziamo nel dettaglio cosa prevede la normativa in merito.

Auto disabile con legge 104 è soggetta al pignoramento?
Auto disabile con legge 104 è soggetta al pignoramento?

Come di consueto chi non paga i debiti, oltre agli immobili sono pignorabili anche i beni mobili, compresa l’auto di proprietà. Ma bisogna fare una distinzione tra pignoramento e fermo amministrativo. Infatti, si tratta di due procedimenti molto diversi tra loro. Però, non tutti i beni sono pignorabili. Il cosiddetto “Decreto del fare” in vigore con il Governo Letta, ha escluso dai beni pignorabili la “prima casa” se i debiti sono derivanti dalle cartelle esattoriali. Inoltre, ha limitato l’applicazione del fermo amministrativo ai veicoli strumentali utilizzati per l’attività imprenditoriale o l’attività professionale.

In riferimento all’auto, rientra tra i beni pignorabili, questo significa che può essere messa all’asta giudiziaria, oppure, che il creditore possa chiederne l’assegnazione diretta, in base al valore di mercato riportato dai listini ufficiali.

La contestazione dell’auto con un altro soggetto, non inficia nel pignoramento, ma la vendita sarà ripartita al 50% con l’altro cointestatario.

Auto disabile con legge 104 è soggetta al pignoramento?

Un Lettore si rivolge agli Esperti di Trading.it per chiarimenti sul pignoramento dell’auto. Scrive che è disabile e ha fruito delle agevolazioni sull’acquisto del veicolo previste dalla legge 104. Chiede se la sua auto può essere pignorata, in quanto ha accumulato molti debiti.

LEGGI ANCHE>>>Attenzione al bollo auto: con la legge 104 non si paga più ma la scadenza è fondamentale

Il pignoramento dell’auto può avvenire attraverso due modi. Il primo riguarda il pignoramento mobiliare, la prassi è la solita, l’ufficiale giudiziario si reca presso il domicilio del debitore e sottopone al pignoramento tutti i beni che rinviene. Quindi, anche l’auto di proprietà del debitore. I beni sono sottoposti all’asta giudiziaria secondo i meccanismi tipici della vendita all’asta. Atto di pignoramento auto: si può fare ricorso ma attenzione al contributo unificato

Il secondo modo, è lo sviluppo della nuova normativa, che permette di effettuare tutte le operazioni telematicamente, e non è necessario che l’ufficiale giudiziario si rechi presso il domicilio del debitore. L’auto di proprietà è individuata attraverso i registri del PRA. Successivamente al debitore è notificato l’atto di pignoramento del veicolo, ed entro dieci giorni dovrà consegnare all’Istituto Vendite Giudiziarie.

Bisogna però sottolineare la differenza tra fermo amministrativo e pignoramento del veicolo, perché sono due meccanismi diversi che spesso si tende a confondere.

Fermo amministrativo e pignoramento

Il fermo amministrativo è posto dall’Agenzia delle Entrate Riscossione per i crediti erariali e per i crediti locali (se presente la convenzione firmata dagli enti locali). Il creditore se vanta debiti, non può mai imporre il fermo amministrativo, può solo procedere con l’atto di pignoramento.

In effetti, il fermo amministrativo si configura come una misura cautelare, e comporta il divieto di utilizzo del veicolo, finché non sono stati pagati i debiti e  richiesta la cancellazione del fermo. Il debitore, quindi, non perde il bene.

Il pignoramento invece, comporta l’esproprio del bene, con la conseguente vendita e con il ricavato estinguere in tutto o in parte i debiti contratti.

Quando l’auto non è pignorabile?

In linea generale non esistono norme che prevedono la non pignorabilità dell’auto. Quindi, è sempre pignorabile l’auto utilizzata dal disabile per i suoi spostamenti, inoltre, è pignorabile l’auto acquistato con le agevolazioni per legge 104 e anche il veicolo utilizzato dal malato in situazione di gravità che si reca in ospedale per le terapie salvavita.

Tuttavia, l’interpretazione della dottrina ritiene estendibile il “Decreto del fare”, contenente la misura che vieta il pignoramento delle auto strumentali, estende tale agevolazione anche alle auto utilizzate per il trasporto degli invalidi. Da precisare che si tratta di un’interpretazione e non di una normativa.

L’interpretazione è estesa anche sul fermo amministrativo dell’auto utilizza per il trasporto del disabile. Tale interpretazione è stata recepita anche dall’Agenzia delle Entrate Riscossione, che ha disposto un apposito modello (F3) con il quale è possibile chiedere l’annullamento del fermo amministrativo sull’auto di proprietà di una persona con disabilità.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Qui il modulo da scaricare: Modulo F3 per annullamento fermo amministrativo auto disabile