Allarme inflazione supera il 5%: bollette a rate, taglio degli oneri, e non solo

L’inflazione supera il 5% e inevitabilmente i rincari energia e materie prime edili lanciano l’allarme. Ecco cosa sta succedendo.

addebito bolletta Tari
Allarme inflazione supera il 5%: bollette a rate e taglio degli oneri

Allarme aumento prezzi al consumo su bollette luce e gas e materie prime, con un’inflazione che arriva al 5,3%, mentre il tasso ufficiale di novembre ha raggiunto il 3,7%. La stessa situazione si sta verificando anche nei Paesi dell’Unione Europea, però i cittadini percepiscono l’aumento dei prezzi con numeri più vicini ai dati ufficiali rilevati. In Italia i prezzi che hanno subito un forte aumento riguardano le spese per la casa, il tasso medio percepito dagli italiani sulle spese edili è di circa l’11,3%.

Allarme inflazione: supera il 5% e aumentano bollette e spese per la manutenzione casa

I costi sull’energia elettrica arrivano circa al +17,5%, a seguire il gas con il +16,6% e il gasolio con +15,35%. Il rialzo si verifica con percentuali inferiori (ma comunque alte) per i costi di manutenzione della casa, ad esempio: spese per idraulici, elettricisti, servizi di pittori e carpentieri. Maggiore criticità rilevati nel settore di trasporto e istruzione.

Aumenti rilevanti anche sui servizi sanitari e sui prodotti alimentari, frutta e verdura con prezzi record. Le previsioni per il 2022 sono preoccupanti e frutta e verdura è il comparto dove si prevedono i maggiori aumenti.

LEGGI ANCHE>>>Bonus spese mediche e bollette con legge 104: ecco tutti gli sconti pazzeschi

Bollette alle stelle: piani di rateizzazione e tagli

Si corre ai ripari per contenere i rialzi delle bollette luce e gas ormai alle stelle. Il Premier Draghi ha garantito che ci saranno “ulteriori sostegni per le imprese e per le famiglie”, oltre quello già deciso, se sarà necessario a contenere l’inflazione. Bollette, multe o cartelle esattoriali, se la posta non arriva? Cosa fare

Ricordiamo che l’Esecutivo ha previsto un pacchetto di misure per contenere i rincari delle bollette luce e gas per il primo trimestre 2022. Intanto, l’Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) entro giovedì 30 dicembre comunicherà i nuovi dati aggiornati trimestrali e farà il quadro dei rincari e gli effetti delle misure messe in campo dal Governo per i periodi di luglio e settembre scorso. Il Governo con la nuova manovra ha messo a disposizione 3,8 miliardi di euro per fronteggiare gli aumenti delle bollette luce e gas.

Inoltre, prevista la possibilità di rateizzazione delle bollette per le famiglie che si trovano in difficoltà con i pagamento. Infine, disposti circa 1,8 miliardi di euro per azzerare gli oneri di sistema che gravano sulle bollette energetiche delle piccole imprese e famiglie. Tuttavia, precisiamo che gli oneri hanno una rilevanza minore sul costo complessivo delle bollette. Da considerare che al taglio degli oneri di sistema, prevista anche la riduzione dell’IVA al 5% del gas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *