Bonus di 1000 euro per tutti questi lavoratori: niente Isee o Legge 104

Il 2022 cosi come i due anni appena trascorsi sarà caratterizzato da una serie di misure atte ad agevolare singoli e famiglie. I dettagli.

Bonus per single o chi vive da solo: occhio alle agevolazioni da non perdere
Adobe

Il 2022 cosi come anticipato, sarà al pari dei due anni precedenti caratterizzato da una cascata di bonus in favore dei singoli cittadini e delle famiglie. Cosi come abbiamo visto nei mesi precedenti numerosi saranno i sostegni elargiti ai vari nuclei familiari ma non solo. Maggiore attenzione sarà riposta nei confronti di chi assiste ad esempio un parente disabile o un genitore anziano. Agevolazioni che riguarderanno il regime lavorativo ma anche veri e propri bonus che serviranno per fronteggiare le numerose spese alle quali certe famiglie sono in qualche modo obbligate. Vediamo nel dettaglio quello che potrebbe di fatto accadere.

Per i soggetti ritenuti fragili numerose iniziative sono state prese per l’appunto nei mesi passati. Basti pensare alla possibilità di richiedere permessi eccezionali per cure e quant’altro, oppure alla possibilità di osservare un preciso periodo lavorativo in smartworking. Questo nel momento in cui non è possibile far coincidere il lavoro con eventuali ricoveri ospedalieri. La nuva Legge d Bilancio, inoltre ha introdotto una serie di misure che di fatto rappresentano interessanti novità proprio nell’ambito lavorativo. Tali misure prevedranno una serie di agevolazioni per una specifica categoria di lavoratori. Per accedere  a queste ultime non ci sarà bisogno di Legge 104 oppure di dichiarazione Isee. Per le lavoratrici mamme, 10 giorni di permesso retribuito e un aumento, di fatto, in retribuzione.

Bonus di 1000 euro per i lavoratori: come ottenere l’importo dato dalla misura in questione

Numerose come detto le agevolazioni per i cittadini previste dalla nuova Legge di Bilancio. I lavoratori fragili ancora una volta avranno la possibilità di usufruire di maggiori tutele. Per loro è previsto un nuovo bonus per il quale, cosi come specificato, non ci sarà bisogno di certificazione Isee ne tantomeno sarà richiesta l’appartenenza alla classe appartenente ai benefici della Legge 104. In particolare parliamo dei lavoratori dipendenti nel settore privato che hanno diritto ad una assicurazione di malattia presso l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Per coloro che sono risultati assenti per più di un mese nel 2021 ci saranno infatti 1000 euro senza alcuna tassa da pagare proprio attraverso la fruizione del nuovo bonus.

Bonus e agevolazioni 2022, chi ha più di 60 anni li può richiedere: ecco quali sono

L’indennità di cui sopra sarà corrisposta infatti ai lavoratori che risultano destinatari per l’anno 2021 del trattamento previsto dall’art. 26, co.2 del D.L. n.18/2020. Parliamo dei lavoratori considerati fragili per i quali non vi è stata possibilità pratica di agibilità ed oltretutto che hanno raggiunto il massimo limite indennizzabile per quel che riguarda il periodo di malattia. In questo caso specifico l’assenza dal lavoro è di fatto equiparata al ricovero ospedaliero.

Per ottenere il bonus in questione sarà necessario presentare una specifica domanda all’Inps attraverso autocertificazione in merito al possedimento di requisiti dalla citata Legge. La stessa Inps dopo aver monitorato la spesa comunicherà, di fatto, al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e al Ministero dell’Economia e delle Finanze quanto deliberato. Nei prossimi giorni è attesa una nuova circolare Inps che chiarirà al meglio le procedure di richiesta del bonus da 1000 in questione. I cittadini insomma, coloro i quali rientrano in questa specifica misura, possono dormire sonni tranquilli. Ancora una volta il Governo si è mostrato dalla loro parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *