Bonus Bolletta: a quanto ammonta e come richiederlo

Il bonus bolletta è una misura adottata dal Governo a seguito dei rincari degli ultimi periodi relativi alle forniture di luce e gas: ecco a quanto ammonta e come richiederlo

Bonus Bolletta

Negli scorsi mesi i rincari di luce e gas hanno cominciato a pesare sulle spalle delle famiglie italiane. A causa dell’aumento del costo delle materie prime, infatti, gli importi delle bollette sono saliti alle stelle, mettendo i titolari delle utenze in serie difficoltà.

LEGGI ANCHE: Rincaro bollette luce e gas: la (triste) classifica delle città più colpite

In questo contesto è entrato in gioco il Bonus Bollette, una misura varata dal Governo che riguarda proprio le utenze di gas e di energia elettrica. Il provvedimento è entrato in vigore già nel mese di luglio di quest’anno e ha permesso a molte famiglie di beneficiare di ricevere un agevolazione sugli importi dovuti.

Ma a quanto ammonta tale agevolazione e come fare per richiederla? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Bonus Bolletta, come si richiede e a quanto ammonta lo sconto

In primis è importante sapere che il Bonus Bolletta è un agevolazione non rivolta a tutti, ma solo ad una stretta cerchia di beneficiari. Possono, infatti, richiederlo solo i nuclei familiari che rispettino particolari condizioni di reddito in base ai membri che la compongono. In altre parole, una nucleo familiare composto da 3 membri dovrà avere un reddito ISEE inferiore a 8265 euro. Un nucleo familiare composto  da 4 membri, invece, dovrà avere un reddito ISEE inferiore ai 20 mila euro annui.

Possono inoltre richiederlo anche coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza e i malati gravi che fanno uso di apparecchiature salvavita.

Per quanto riguarda la procedura di richiesta, un importante cambiamento è stato da poco apportato. A partire da questo mese, infatti, lo sconto partirà in automatico per coloro che ne hanno diritto, mentre in precedenza bisognava farne esplicita richiesta.

Quanto si risparmia effettivamente

Per quanto riguarda lo sconto previsto in bolletta, vi è da specificare che esso non è fisso. L’ammontare di tale agevolazione, infatti, varia in base al luogo di residenza e al numero di membri del nucleo familiare.

Nel dettaglio, l’importo detratto riguardante l’energia elettrica sarà di 128 euro per i nuclei familiari composti da 1/2 componenti; 151 euro, invece, per i nuclei familiari con 3/4 componenti; 177 euro per i nuclei familiari composti da più di 4 componenti.

Per quello che riguarda la fornitura di gas, lo sconto applicato in bolletta, verrà calcolato soprattutto in base alla zona climatica di appartenenza e all’uso che se ne fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *