BTP Italia collocati con garanzia di liquidità anche nelle fasi difficili, attenzione la scadenza è vicinissima

BTP Italia un titolo caratteristico per un momento particolare dell’economia italiana, ancora poco tempo per investire.

I BTP Italia sono gli unici titoli di Stato italiani indicizzati al tasso di inflazione nazionale.

BTP Italia
Foto Canva

L’asta del titolo che da lunedì 20 a giovedì 23 giugno 2022 si inserisce in un contesto di inflazione e nuovi rialzi dei tassi da parte delle principali banche centrali. Per questo motivo il BTP Italia si inserisce favorevolmente nel contesto in quanto è in grado di compensare una parte dell’inflazione.

Il nuovo BTP Italia avrà una durata di 8 anni e come di consueto, sarà collocato sul mercato due fasi: la Prima dedicata agli investitori al dettaglio da lunedì 20 a mercoledì 22 giugno.

Un BTP dedicato agli investitori individuali; ecco le caratteristiche e le novità del BTP Italia

L’evoluzione della situazione congiunturale ha fatto sì che il Tesoro dedichi il titolo principalmente ai piccoli risparmiatori. Il BTP Italia è pensato principalmente come strumento di difesa del risparmio dall’erosione del potere d’acquisto.

Al fine di rendere le obbligazioni più appetibili, questo BTP paga ogni 6 mesi interessi a tasso fisso sul capitale rivalutato all’inflazione del quarto semestre di riferimento. L’inflazione è calcolata sulla base del FOI, l’indice ISTAT sui prezzi al consumo per famiglie di operai e impiegati con esclusione dei tabacchi. La nuova emissione si inserisce in un contesto macroeconomico in cui l’Ue sta per decidere sull’ingresso dell’Ucraina nell’Unione europea con notevoli ripercussioni sui mercati dei Titoli di Stato europei.

I rendimenti del mercato obbligazionario rimarranno altalenanti, finché non arriveranno i dati che mostreranno un’inflazione in frenata e una crescita più debole. Ma dovremo lasciare che passi l’estate. Nel frattempo, chi sottoscriverà il BTP Italia con un ottica di investimento di lungo periodo potrà contare sul un premio fedeltà rilasciato in due fasi; la prima a metà vita dell’emissione e pari allo 0,4% e la seconda alla fine degli otto anni con un corrispettivo pari allo 0,6%. Esso rappresenta un fattore di attrattività per gli investitori e ci sono grandi attese alla vigilia del collocamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *