BTP Italia, come si calcola la rivalutazione delle cedole all’inflazione: attenzione a questo dato sul valore

Giunto alla 17ma emissione, il Btp Italia ha raccolto 3,4 miliardi di euro nel primo giorno di collocamento. Ma quanto si paga il BTP Italia?

Con oltre 88 mila contratti conclusi nella prima giornata, il Titolo di Stato presenta ottime prospettive per garantire la prosecuzione dell’interesse degli investitori.

BTP italia rendimento per inflazione
Stock.Adobe

Un buon risultato, sebbene inferiore a quello realizzato nel primo giorno dell’emissione di maggio 2020, che portò alla sottoscrizione di 109mila contratti.  BTp Italia con scadenza 28 giugno 2030 dedicato agli investitori individuali ha codice ISIN: IT0005496994. Diversamente l’asta conclusasi oggi ha visto il collocamento della parte dedicata gli investitori istituzionali. Per questo tipo di emissione il codice ISIN è IT0005497000.

I dubbi sul valore nominale del BTP Italia confusi con l’indice ISTAT dell’inflazione

Alcuni dubbi sono emersi per gli investitori retail o al dettaglio sul valore nominale confuso con l’indice ISTAT dei prezzi al consumo. Chi ha acquistato il BTp Italia 2030, lo pagherà esattamente per il suo valore nominale indicato come 100. L’altro dato 109,72 si riferisce invece al valore dell’inflazione rispetto al quale saranno calcolate le variazioni nei mesi prossimi.

Ad esempio, se l’indice dei prezzi dopo i primi sei mesi fosse di 112, l’inflazione nel semestre sarebbe del 2,1%. Infatti, avremmo 112/1,0972 = 1,02078. A questo corrisponderanno poi le variazioni degli interessi cedolari. Per il momento la cedola reale garantita è fissata a 1,6%.

A questo si aggiunge il premio fedeltà riconosciuto con due scadenze; la prima anticipata dopo quattro anni e pari allo 0,4% la seconda dopo otto anni coincidenti alla scadenza dell’emissione e pari allo 0,6%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *