Canone Rai, attenzione alla truffa del finto rimborso: cos’è successo

Attenzione alta sul tema truffe: questa volta si lega al finto rimborso Canone Rai, cos’è accaduto, dettagli in merito e al riguardo

Quando si parla delle truffe si affronta sempre un tema importante e di grande rilevanza, che richiede una grande attenzione: in questo caso si tratta di una truffa legata ad un finto rimborso canone Rai, che stando a quanto si apprende è andato purtroppo in porto, co un costo da capogiro. I dettagli.

portafoglio vuoto
Adobe Stock

Vi è sempre bisogno dunque di prestare attenzione al trema truffe, che talvolta arrivano direttamente a casa delle sfortunate vittime. In particolar modo ad esser presi di mira spesso sono gli anziani, i quali restano soli con i familiari che vanno in vacanza. In tal caso si tratta di un finto rimborso canone Rai, che ha avuto un costo, per la vittima, di trentaquattro mila €.

Il caso in questione viene riportato da Investioreggi.it il quale menziona il Corriere Romagna, e riguarda una donna anziana che risiede a Ravenna, la quale si trovava da sola in casa. Quando, lo scorso venerdì, ha aperto la porta ad una persona che non conosceva. La quale si era qualificata quale (presunta) addetta al rimborso Canone Rai.

Canone rai truffa finto rimborso: cos’è successo e altri dettagli

Questione dunque rilevante e a cui prestare attenzione, quella che si lega alle truffe, il quale come noto può riguardare diversi ambiti ed aspetti: ad esempio si pensi alla segnalazione dell’Agenzia delle Entrate circa i tentativi di truffa mediante phishing.

Ritornando al caso in oggetto, quanto si legge è che la donna che si era qualifica come addetta al rimborso Canone Rai, avrebbe convito la donna anziana ad aprire la cassaforte. E poi, avendola distratta mediante dei documenti da compilare. Avrebbe portato via tutto quanto vi era all’interno. Si legge che quanto portato via riguardava più di 4mila€ in contati. Così come oro e gioielli. Il valore stimato, nel complesso, sarebbe all’incirca di 34mila€.

La vittima, una volta compreso ciò che era avvenuto, si è messa in contatto con la Polizia ai fini della denuncia del fatto. Non vi era nessuno rimborso del Canone Rai, ancor di meno a casa. A parlare del fatto Investireoggi.it, con la notizia che è stata riportata dal Corriere Romagna. 

È importante prestare attenzione a tali fatti e spiacevoli eventi, a prescindere dal luogo in cui si verificano, dal momento che talvolta  – si legge- tali schemi si ripetono anche in altri luoghi. A maggior ragione quando dimostrano il funzionamento degli stessi.

Il periodo estivo merita particolare attenzione, mentre dall’altro lato le questioni a tema fiscale sono una sorta di terreno fertile per i malintenzionati. Dal momento che la difficoltà circa le normative finiscono per confondere le persone anziane.

Nello specifico della questione, occorre informarsi ed approfondire la tematica Canone Rai, dal punto di vista dell’esenzione, del rimborso in alcuni casi possibile in bolletta ed altri aspetti ancora.

Così come, tra i tanti, un altro aspetto che merita attenzione si lega a vacanze e prenotazioni online, con episodi sempre più frequenti: i consigli della Polizia di Stato e Airbnb.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *