Findomestic Banca, i nuovi servizi finanziari per risollevarsi dalla crisi

Findomestic è un istituto di credito italiano nato circa 37 anni fa con l’obbiettivo di erogare credito a sostegno dei consumi di beni e servizi a uso privato.

Acquisti, consumi
Adobe Stock

Findomestic è la Banca specializzata nel credito al consumo e si posiziona tra le prime realtà italiane nel settore.

Le famiglie italiane hanno potuto finanziare i loro acquisti con Findomestic fin dal 1984. La Banca nasce per iniziativa di istituti bancari italiani e francesi, guidando in questi anni l’evoluzione del credito al consumo in Italia. Findomestic è nata per iniziativa di sei istituti, i cui principali contribuenti furono: Cassa di Risparmio di Firenze con il 28% e Cetelem che ha contribuito per il 30%. La società francese leader europea nel credito al consumo è stata affiancata dal contribuito all’operazione in particolar modo da Banco di Sardegna.

Secondo lo studio di Mediobanca sulle principali società italiane 2020, Findomestic Banca è in testa alle società di factoring e credito al consumo, con crediti finanziari per 19 miliardi di euro. In questi anni Findomestic, ha offerto un canale di accesso professionale e responsabile ai prestiti personali e ai finanziamenti, accessibili per la quasi totalità dei bisogni economici.

Findomestic è oggi parte integrale del Gruppo BNP Paribas, multinazionale francese leader in Europa del credito a consumo, che conta oggi 30.000 collaboratori in 30 paesi e in quattro continenti. Findomestic inizia la sua attività economica riuscendo a intercettare già il primo anno più di 700 domande di finanziamento. Il mercato e la società italiana sono maturi per un cambiamento nello stile di vita e di consumo, accentuando la propensione alla richiesta di prestiti.

In questo contesto nel 1988 Findomestic immette sul mercato italiano la prima carta di credito a rimborso rateale. La rete commerciale viene estesa sul territorio, con agenzie che hanno uffici a Palermo e Firenze. L’obbiettivo è quello di informare del potenziale gli italiani e instaurare la fiducia nella nuova possibilità, che viene offerta anche direttamente da negozianti convenzionati. La convenzione permette di mandare in tempo reale le richieste di pagamento a rate per via telematica ottenendo la conferma dalla banca.

I risultati finanziari dei primi dieci anni di Findomestic

A metà degli anni ’90 Findomestic è un’azienda di successo, è una delle prime società in Italia ad avere un proprio sito internet e si pubblicizza con spot televisivi, arrivando a dieci anni dalla sua costituzione a erogare mille miliardi di lire di prestiti.

La svolta commerciale per Findomestic arriva nel 1999 quando acquisisce la licenza bancaria trasformandosi in Findomestic Banca S.p.A. Nasceranno in seguito con il proseguo della sua attività economica: Findomestic Leasing e Findomestic Sviluppo, che daranno vita al Gruppo Findomestic.

Il Gruppo punta a divenire il riferimento per famiglie e piccoli imprenditori nella risoluzione delle proprie necessità finanziarie. Tra il 2002 e il 2003 Findomestic crea Credirma e Credial, società specializzate nell’erogazione di prestiti che coinvolgono direttamente il consumatore in tempo reale. Questo significa che la società comincia a offrire credito direttamente nei punti vendita, attraverso una convenzione con Emmezeta e Conforama.

Nel 2004 Findomestic a 20 anni dalla sua nascita, può contare su un organico di 2.000 dipendenti con una quota di mercato del 13%. Nuovi investimenti vengono avviati a partire dal 2007 quando Findomestic decide di rinnovarsi rendendo più efficiente e snella la sua rete commerciale. Il processo continua rinnovando il modello di business e rafforzando la sua offerta introducendo per la prima volta un servizio di conto corrente.

Nel 2016 Findomestic chiude con il miglior risultato della sua storia: Il suo utile aumenta del 40% raggiungendo un totale di 234,9 milioni di euro. Questo posiziona la Banca come leader nel settore del credito al consumo, con una quota di mercato del 12%.

Il contesto operativo di Banca Findomestic

Findomestic Banca è a partire dal 2011 partecipata al 100% da BNP Paribas Personal Finance, società del Gruppo BNP Paribas di cui fa parte dal 2009. La società è leader in Francia e in Europa nel credito al consumo, è presente in 75 paesi con un organico di oltre 185.000 dipendenti. I suoi mercati principali sono Belgio, Francia, Italia e Lussemburgo.

Banca Findomestic offre una gamma completa di prodotti di credito, presso i punti vendita o direttamente ai consumatori, sia attraverso le sue filiali che su Internet. L’istituto ha oggi a disposizione capacità professionali frutto di una solida competenza che la rendono protagonista nel panorama nazionale. Negli ultimi anni, complice anche le necessità sollevate dalla pandemia, Findomestic ha accelerato la spinta alla digitalizzazione per prodotti e servizi, in modo da offrire ai clienti la possibilità di finalizzare e gestire i propri prodotti con attività a distanza.

Conto corrente digitale Findomestic e prestiti flessibili

Dalla spinta a rendere più flessibili e accessibili i suoi servizi, sono nati prodotti che affiancano le medesime qualità al credito. Tra questi “Nuovo Prestito Flessibile”, che la prevede la possibilità per il cliente di aumentare o diminuire l’importo della rata ogni mese, offrendo la possibilità di saltare una rata per ogni anno di durata del finanziamento. Queste opzioni possono essere attivate in maniera autonoma, semplicemente accedendo al proprio home banking.

Sempre in tema di prodotti che si sono evoluti adattandosi al nuovo contesto sociale, c’è il Conto Corrente digitale di Findomestic, lanciato nel corso del 2019. Il conto corrente dispone di numerose opzioni di risparmio che possono essere attivate in autonomia, è possibile inoltre gestire le carte di credito per mezzo di wallet digitali. In questo modo è possibile effettuare pagamenti senza utilizzare fisicamente la carta ma pagando direttamente con lo smartphone.

In relazione al contesto operativo sono previsti due importanti progetti per la partnership con Poste Italiane. L’obbiettivo è quello di affiancare l’azienda con un servizio di credito rapido come risposta a esigenze non pianificate dal cliente. Nel 2021 l’azione commerciale proseguirà con il rafforzamento delle collaborazioni nonchè l’ampliamento dei canali di vendita.

Chi controlla Findomestic Banca

  • Presidente Andrea Munari: Andrea Munari è Amministratore Delegato e Direttore Generale di BNL, componente del Comitato Esecutivo di BNP Paribas e responsabile del Gruppo BNP Paribas per l’Italia.
  • Direttore Generale Jany Gerometta: Jany Gerometta si è laureato alla Neoma Business School francese. Gerometta è attualmente Vice amministratore delegato, Findomestic Italia e Sud Europa, nonché presso BNP Paribas Personal Finance.
  • Amministratore Delegato Chiaffredo Salomone: Laureato in Giurisprudenza, ha quarant’anni di esperienza nel credito al consumo. Tra i ruoli ricoperti ha lavorato nella società finanziaria del gruppo Peugeot e poi dal 2004 in Findomestic. Qui ha ricoperto diversi ruoli fino a quello di Direttore Generale, rimanendo oggi amministratore delegato.
  • Vice Presidente Lauren David; Laureato in Ingegneria, ha iniziato la sua carriera al Ministero delle Finanze francese dove ha ricoperto diversi ruoli, entrando nel gruppo BNP Paribas nel 2002. Ha iniziato la sua carriera nella banca ricoprendo il ruolo responsabile della pianificazione e in seguito come direttore commerciale e membro del comitato esecutivo. Nel 2008, è stato nominato amministratore delegato della divisione Retail Internazionale del gruppo, ed è successivamente entrato in Findomestic Banca.

LEGGI ANCHE>>Prestiti agevolati senza passare per le banche, ecco come fare

Quanto è sicura Findomestic Banca?

Findomestic Banca ha avuto ripercussioni notevoli sulla sua attività economica. Questo è avvenuto sia a causa della scarsa diversificazione dell’offerta di servizi, sia per la crisi che le richieste di prestiti e l’incapacità di rimanere solvibili ha avuto a partire dal 2019.

L’ultimo rapporto annuale del 2020 ha mostrato un bilancio con utile netto in calo del 40,01%. Gli impieghi lordi, iscritti a bilancio al 31 dicembre 2020, sono pari a 20.445 milioni di euro, rimanendo sostanzialmente stabili rispetto al 2019.

Il totale dell’Attivo pari a 21.548 milioni di euro è in aumento del 2,08% rispetto all’anno precedente. La voce Crediti verso la clientela, che rappresenta il 89,64% del bilancio, si attesta a 19.315 milioni di euro, determinando una sostanziale stabilità rispetto all’anno precedente, con un calo dello 0,04%.

Con riferimento alla qualità del credito, i crediti deteriorati rispetto al 2019 restano sostanzialmente stabili, con un aumento del 1,38% e un coefficiente di copertura si attesta al 61,18%.

Servizi finanziari

I servizi finanziari offerti da Findomestic Banca sono assenti dalla possibilità di investimento in prodotti finanziari. Essi concentrano tutti il loro focus sull’attività principale del gruppo relativa a credito e finanziamenti.

Findomestic Banca offre tra i suoi servizi un Conto deposito sottoscrivibile anche completamente online, con un rendimento del 1% fino a 10.000 euro e dell’1,5% per cifre superiori. Il conto viene offerto senza costi di gestione con la possibilità di sottoscriverlo completamente online.

Crediti e finanziamenti

Tra i crediti e finanziamenti proposti, ci sono quelli destinati a lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi e pensionati. Tra le finalità più comuni consentite ci sono quelle di: arredamento, acquisto di un’auto, di un motoveicolo, di un camper o di un mezzo nautico nuovi o usati. È possibile richiedere il prestito anche per consolidare il proprio patrimonio o per avere semplicemente nuova liquidità a disposizione.

Il prestito viene concesso senza spese accessorie, ed è possibile sottoscriverlo online. L’importo finanziabile va dai 1.000 a 60.000 euro. Questo varia da un periodo di 18 mesi per importi fino a 1.100 euro, fino a 96 mesi (8 anni) per importi superiori a 4.500 euro. Gli interessi sono corrisposti con tassi fissi definiti in base alla durata e all’importo del finanziamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *