Caro bollette, con questo metodo il risparmio è assicurato: la misura contro i rincari

Il caro bollette è ormai una realtà scomoda e che ha messo in difficoltà molti: con questo metodo infallibile, però, il risparmio è assicurato. Scopriamo insieme la misura contro i rincari che vi farà risparmiare su ogni bolletta della fornitura energetica. 

Fin dall’inizio del 2022 il caro bollette ha messo in seria difficoltà milioni di famiglie italiane. Il prezzo della fornitura energetica, in particolare, ha reso le tasche degli italiani sempre più vuote e numerosi consumatori si sono trovati in seria difficoltà con i pagamenti. Tuttavia, esiste un modo per sfuggire da questa condizione e ottenere un risparmio assicurato.

caro bollette eolico

La misura contro i rincari che stiamo per illustrare è davvero efficace e farà in modo che le bollette delle forniture energetiche siano davvero molto più leggere e sostenibili. Scopriamo insieme di cosa si tratta e come fare per ottenere un risparmio sicuro: è semplicissimo.

La misura contro il caro bollette: il risparmio è assicurato

Contro il caro bollette esistono davvero numerose misure che possono assicurare alle famiglie un risparmio assicurato. Un esempio è il cambio delle abitudini che più comportano degli sprechi energetici. Altre misure, invece, comportano il passaggio a fonti energetiche rinnovabili che potrebbero portarvi, poi, anche all’indipendenza energetica.

Un esempio è l’eolico domestico, che si rivela essere un’ottima soluzione contro i rincari dei prezzi delle forniture energetiche. L’energia eolica, infatti, ad oggi è una delle fonti energetiche rinnovabili più promettenti. Tale impianto domestico sfrutta la forza motrice prodotta dal vento per generare energia elettrica.

Ancora, qualora l’energia prodotta sia in quantità maggiore rispetto a quella utilizzata, si verrà a creare un deposito energetico: essa non verrà venduta come accade con il fotovoltaico, ma disponendo di accumulatori, verrà utilizzata quando ve ne sia la necessità. Per l’installazione, infine, non c’è bisogno di alcun permesso comunale: ovviamente non dovranno essere superati i 10 metri di altezza dal suolo.

Quale scegliere

Tra gli impianti eolici domestici tra cui scegliere, ci sono due tipi in particolare che sono i più diffusi. Si può optare, infatti, per un impianto  con l’asse del rotore orizzontale o per uno con l’asse del rotore verticale. 

I generatori orizzontali hanno una potenza che può arrivare ad un massimo di 20kW e offrono una minima resistenza alla forza del vento. Essi sono composti da una torre in acciaio in cima alla quale si trova l’aerogeneratore azionato da un rotore. Al contrario, invece, i generatori verticali non sono influenzati dalla direzione del vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *