Il ruolo di David Marcus nel legame tra Facebook e le criptovalute

Le criptovalute stanno per entrare nella nostra vita quotidiana grazie a Meta e WhatsApp.

Social Network sullo smartphone

Un complesso percorso da cui finalmente le criptovalute possono arrivare all’adozione di massa attraverso il sistema di messaggistica e quella ludica del metaverso.

WhatsApp compie un passo molto importante per il mondo delle criptovalute, grazie alla nuova integrazione con il wallet digitale Novi sviluppato da Meta. Il progetto iniziato con la criptovaluta chiamata Libra e successivamente Diem, comincia a concretizzarsi all’interno degli ecosistemi che promettono insieme il maggiore potenziale in termini di quote di mercato.

Già a partire dagli inizi di dicembre gli utenti USA possono inviare e ricevere pagamenti all’interno di WhatsApp. Questo sarà possibile sfruttando un portafoglio digitale e una criptovaluta ancorata al valore del dollaro. La stable coin chiamata Pax Dollar e il servizio offerto da Novi sono offerti in forma gratuita e senza alcun tipo di commissione a eccezione per il costo della conversione della criptovaluta.

L’integrazione della tecnologia blockchain entra direttamente nelle nostre vite e premette la possibilità che molte altre popolari criptovalute vengano ammesse in futuro all’interno dell’ecosistema creato da Mark Zuckerberg.

Le criptovalute sono mature per rivoluzionare il settore finanziario

L’annuncio che aveva prospettato l’avvio della rivoluzione del settore finanziario attraverso Libra nel 2020 sembra oggi concretizzarsi dopo due anni di ritardo. Da una parte, lo scetticismo degli enti finanziari e degli istituti centrali, nonché del governo Usa, spaventati all’idea di una massa monetaria circolante alternativa al dollaro in mano a un’azienda privata. Dall’altra l’assenza di regolazione della blockchain spesso decentralizzata e potenzialmente anonima. Oggi la maturità del mercato è arrivata al punto da poter concretizzare una realtà tanto attesa da imprenditori, investitori e appassionati.

A sperare nell’arrivo di questo momento c’è anche l’imprenditore USA David Marcus.

Marcus nato nel 1973 ha rivestito un ruolo centrale nella creazione di Diem. La sua esperienza nel mondo dei social network e dei pagamenti digitali fa della sua figura il centro di quelli che sono stati i progetti di Facebook per l’integrazione di una criptovaluta proprietaria. David Marcus è stato presidente di PayPal nonché vicepresidente di Facebook Messenger dal 2014 al 2018. In tema criptovalute nel dicembre 2017, Marcus è stato nominato membro del Consiglio di amministrazione di Coinbase, da cui si è dimesso nel 2018. Nel 2021, si è dimesso da Facebook rimanendo tuttavia membro del consiglio di amministrazione di Diem Association, dedicata alla costruzione di un sistema di pagamento basato sulla blockchain.

Grazie all’attività di David Marcus l’applicazione nel 2016 ha raggiunto un miliardo di utenti attivi. Marcus ha contribuito nello stesso progetto introducendo il sistema di pagamento peer to peer di Messenger, rilasciato negli Stati Uniti nel giugno 2015.

Nonostante David Marcus, abba lasciato Facebook a causa del fallimento di Diem, le criptovalute sono tornate al centro degli interessi di Zuckerberg sotto un’altra forma.

LEGGI ANCHE>>Facebook, arriva la moneta digitale: sarà un successo?

L’inizio della carriera di David Marcus e il suo ruolo nel settore fintech

David Marcus ha iniziato la sua carriera nel 1996 all’età di 23 anni, fondando GTN Telecom, fornitore di servizi telefonici. L’imprenditore è stato presidente e amministratore delegato della società fino al 2000 quando è stata acquisita da World Access. Dato il successo del suo avvio imprenditoriale Marcus fonda successivamente Echovox e Zong società nel settore dei pagamenti mobili. L’ultima di queste è stata venduta poi nel 2011 a PayPal per 240 milioni di dollari.

Il suo stile imprenditoriale è particolarmente pragmatico e attento al valore delle cose. Questo lo ha portato a sviluppare progetti considerando i loro risvolti economici ma anche la loro utilità sociale e personale. Attento alla sua crescita come imprenditore e manager David Marcus riesce a capire, così come un buon trader, quando è il momento di entrare e uscire da un progetto.

Marcus imprenditore è arrivato in PayPal ad essere responsabile di più di 13.000 dipendenti. La crescita delle aziende di cui è stato dirigente parte da principi di efficienze e merito. In PayPal Marcus ha avviato un rinnovamento quasi completo del personale e dello stile di gestione delle attività. Ha adottato un unico strumento software comprensivo di tutte le necessità dell’azienda a ha reclutato talenti tecnologici da Netflix, Google, Amazon e Box, licenziando circa un terzo del team di ingegneri.

David Marcus nella sua esperienza pluriventennale si è convinto che ogni azienda per avere successo duraturo debba farsi le giuste domande. La più importante è innanzitutto, quale sarebbe l’effetto sulle persone se i miei prodotti o servizi non esistessero? Tanto più la loro assenza determina un vuoto nella vita e nelle consuetudini dei consumatori, tanto più il loro successo può essere confermato sul lungo periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *