Euro-dollaro, l’effetto yo-yo apre le porte ad un interessante operazione

Analisi operativa del 17 settembre 2021 sul future del cambio Euro-dollaro, fortissimo spike dei prezzi poi recuperato? cosa dobbiamo aspettarci dal mercato.

operazione euro-dollaro

I prezzi del cambio Euro-dollaro, dopo i massimi di inizio settembre, erano entrati in una fase laterale ribassista, che veniva alternata a recuperi per provare a tornare in trend rialzista, cosa che non gli riusciva, perché seppur di poco, ma veniva sempre ributtato giù il cambio. Questa situazione di forte incertezza è proseguita per almeno 2 settimane, formando anche un piccolo box-range che ha tenuto per una settimana, ma come spesso capita, quando la fase di lateralizzazione si è rotta, ci è stata un’esplosione di volatilità.

Infatti i prezzi nella giornata di ieri, già dalla mattina avevano fatto capire che avevano voglia di provare a rompere a ribasso la zona che stava facendo da supporto (1,1790-1,18), cosa poi successa nella tarda mattinata, e culminata con un fortissimo movimento a ribasso, che successivamente è stato riassorbito in quanto è stato fatto durante una notizia. Il movimento di ieri però, anche se non ci ha fornito nessun ingresso, ha generato le condizioni per provare un trade in vendita per la giornata di oggi, a condizioni veramente interessanti.

Operatività di giornata in vendita

Come detto oggi l’intenzione è fare un ingresso short, perché avendo rotto la parte inferiore della zona di lateralizzazione, è probabile, che almeno momentaneamente questo mercato abbia un pò di debolezza da sfruttare, in aggiunta avremo 2 livelli veramente importanti su cui appoggiarci per vendere. Le due aree che vogliamo sfruttare e coincidono sono:

  • L’area volumetrica storica e grossa di 1,1827 che sarà un livello di resistenza veramente duro da rompere e quindi perfetto per il nostro trade.
  • La seconda molto interessante anche questa e che è sempre a 1,1827 è il 50% di Fibonacci che lo troviamo tracciandolo dal massimo del 3 settembre al minimo di ieri.

Quindi se i prezzi nella giornata odierna raggiungono 1,1827 noi ci posizioniamo in vendita.

Lo stop loss lo andiamo a posizionare 16 punti sopra l’ingresso, quindi a 1,1843, se le volatilità si alzano nuovamente potrebbe essere stretto però per fare un’operazione di giornata non possiamo rischiare troppo, anche in relazione al target che andiamo a ricercare. Parlando di obbiettivi di profitto i due che vogliamo raggiungere sono uno 1 1,1803 mentre il più interessante è 1,1788, chiaramente se i mercati si muovono si potrebbe puntare a qualcosa di più, però pensiamo che per la giornata siano sufficienti quei target, anche in questo caso appena siamo in gain di 10 punti spostiamo lo stop loss in pari.\

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *