Fisco digitale, partono i concorsi: si cercano 3 mila candidati e c’è ancora poco tempo

In un momento di profonda crisi c’è bisogno di qualcosa che dia speranza. Il mondo del lavoro, lo Stato che cerca nuovi dipendenti.

Generazione Y
Adobe Stock

Il Fisco italiano ha bisogno di una vera e propria rivoluzione digitale e per questo ha aperto le sue porte ad una grande selezione che farà entrare presso le scrivanie statali quasi 3mila persone. Le commissioni Finanza di Camera e Senato ha prontamente segnalato l’esigenza di una messa in regola, di un aumento di quelle che sono le forze da schierare in campo, e non si parla ovviamente di strumenti ma di vera e propria forza lavoro. Donne ed uomini prontamente formati per dare il loro contributo al Fisco italiano.

L’Agenzia ha dunque indetto il concorso per 25 analisti di dati e 25 analisti infrastrutture e sicurezza informatica, da impiegare in ambito fiscale, oltre che per 50 funzionari data scientist. Il termine ultimo per inviare la propria candidatura è il 30 settembre 2021. Nel bando del concorso tutte le informazioni inerenti a requisiti e caratteristiche dei candidati che andranno a sostenere le prove selettive. Numerosi i settori interessati dalla ampia richiesta del ministero preposto. Studi e profili sono tra i più variegati.

Concorso Fisco digitale: quale titolo di studio per accedere alle selezioni

I titoli di studio richiesti per accedere alle selezioni che daranno la possibilità a centinaia di migliaia di candidati di contenersi i quasi 3mila posti messi a disposizione dal bando sono i seguenti:

  • ingegneria dell’informazione
  • ingegneria industriale
  • scienze e tecnologie informatiche
  • scienze e tecnologie fisiche
  • scienze matematiche.

Al via inoltre il concorso per  100 informatici. Il Fisco ha poi indetto una selezione pubblica per l’assunzione di 2.320 funzionari. L’Agenzia punta a inserirne 1.950 nelle Direzioni regionali per attività amministrativo tributaria e 370 nelle strutture centrali delle Entrate per controllo di gestione,  protezione dati, e attività di fiscalità internazionale.

LEGGI ANCHE >>> Donare soldi ai figli ricaricando la PostePay: attenzione al Fisco

I candidati che presentano i requisiti richiesti hanno tempo fino al prossimo 30 settembre per presentare domanda tramite l’applicazione informatica del sito della stessa Agenzia delle entrate. Il supporto del web sarà chiaramente valido per inviare tutte le domande per accedere alle selezioni per le posizioni aperte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *