Frumento, nuovo storno in atto: ennesima opportunità di acquisto?

Analisi operativa di medio termine sul future del frumento Wheat, i prezzi sembrano prendersi una pausa dal trend rialzista, che sia una nuova occasione per cavalcare il trend?

operatività Wheat

IL 2021 del frumento, lo possiamo definire semplicemente altalenante, ma con una ferma tendenza rialzista, anche se appunto caratterizzato da sali e scendi continui. Negli ultimi mesi, dopo i minimi di inizio settembre, quando i prezzi hanno riiniziato a salire, vediamo come sempre più spesso, il frumento abbia necessità di stornare per riprendere fiato prima di tornare nuovamente a salire, questa è una caratteristica che probabilmente è data dalla corsa fatta, di conseguenza essendo le materie prime un mercato con movimenti di sali e scendi più frequenti, questa caratteristica viene accentuata attualmente.

Il tutto però, per il nostro modo di vedere e analizzare i mercati, è un’interessante opportunità, in quanto stando a vedere come si sono comportati i prezzi negli ultimi due mesi, questo nuovo storno sarà un’occasione per entrare nuovamente in acquisto e prendere un altro rialzo del Wheat.

Operatività, analisi dei supporti e trend line dinamiche

Se ci focalizziamo sui minimi importanti registrati dal 10 settembre 2021, che sono in successione quello del 10, del 13, del 21, del 22, del 30 e del 13 ottobre, notiamo come tutti siano collegati da una trend line dinamica, che ha sostenuti sempre i prezzi, diventando la zona di supporto da cui sono scaturiti sempre i movimenti rialzisti importanti degli ultimi 2 mesi.  Stando quindi a quanto abbiamo appena visto, viene obbligatorio iniziare a focalizzarsi sullo sviluppo del supporto dinamico, per cercare il prossimo punto di ingresso long sul frumento. La situazione non è certamente semplice, in quanto non si può sapere in precedenza precisamente quando i prezzi toccheranno la trend line, ma possiamo dire con assoluta certezza, che dopo il 19 novembre, non ci interessa più, in quanto o entriamo in acquisto entro quel giorno, oppure non operiamo, perché diventerebbe rischioso e cambierebbero alcune dinamiche se ci si appoggia dopo sul supporto, senza esssere prima partito a rialzo.

Il punto di ingresso a dipendenza di quando verrà toccato il supporto dinamico, sarà tra i 750 e i 760, ovviamente dipenderà da che giorno i prezzi arriveranno sulla trend line, ma quando verrà toccata noi entriamo in acquisto. Per quanto riguarda lo stop loss, lo diamo fisso, così da semplificare la situazione, chiaramente prima entriamo in buy, meno stop avremo, perché lo posizioniamo a 739, così è un livello consono in tutti i casi. Il target dell’operazione sarà come primo arrivo i massimi del 2 novembre in area 807, e successivamente a 820 che abbiamo individuato una zolla volumetrica vecchia, se i prezzi dopo essere entrati, ci andranno a favore di 12-15 punti, spostiamo lo stop in pari e proviamo a raggiungere gli obbiettivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *