Svolta Imu, il Governo cancella la tassa ma c’è ancora da soffrire: cosa sta succedendo

Alla fine è successo davvero, alla fine il Governo Draghi ha detto addio alla tassa sulla casa. Vediamo ora a chi è rivolta la misura.

Imu
Imu (Adobe)

Una delle tasse che in qualche modo rende più complessa l’intera visione che ogni cittadino ha del Fisco, dello Stato, di ciò che in qualche modo è imposto dalla cosa pubblica. Una tassa che spesso ha portato a veri e propri disguidi, di grandissima entità. Chi deve pagarla in determinate situazioni, a chi tocca il rispetto dell’impegno. Questi i quesiti principali che hanno infatti spinto il Governo a prendere una decisone forse impensabile all’inizio, ma che invece è pienamente in linea con alcune logiche che l’esecutivo sembra aver fatto proprie già da un bel po’ di tempo.

Far cadere una tassa, fare in modo che non tutti la paghino o che siano in qualche modo obbligati a farlo, che poi tutto sommato può essere la stessa cosa, è utile come azione di Governo anche per consentire un carico fiscale, una pressione minore sui cittadini, su quelli che di fatto sono i contribuenti. La crisi innescata dal post pandemia, le iniziative prese dai vari governi nelle varie fasi, gli approcci alle problematiche dei cittadini, più che mai in linea con quelle stesse logiche che di fatto hanno caratterizzato il quotidiano stesso di quei cittadini. Niente, insomma, è lasciato al caso.

Svolta Imu, come fare domanda per l’esenzione

Richiedere il blocco del pagamento dell’Imu è più che mai semplice. Per prima cosa bisogna rientrare tra le categorie di fatto escluse dal pagamento della tassa, quindi parliamo esclusivamente di titolari di partite iva e proprietari di immobili affittati ad uso abitativo. Le due condizioni, quindi escludono in automatico il pagamento, almeno per il momento della rata Imu. Nel secondo caso poi, nell’eventualità in cui l’affittuario risulti moroso si deve tener presente del decreto di sfratto per consentire di avere una agevolazione vera e propria circa il pagamento della rata dell’Imu, la questione è più che mai complessa.

LEGGI ANCHE >>>Rimborso rata Imu, sorridono i proprietari di casa: ecco perché

Al momento quindi parliamo di eventuale rimborso, cosi come già successo insomma, parliamo di una rata, per chi è proprietario, probabilmente da anticipare in ogni caso. In molte situazioni si è arrivati a vere e proprie dispute legali, riguardo chi dovesse pagare la rata tra proprietario ed inquilino, viene da se che quando questi è moroso difficilmente pagherà anche dell’altro. Fare richiesta cosi come indicato attraverso i vari canali a riguardo è cosa semplice, non resta che provare e capire se e quanto sia possibile concretizzare l’enorme vantaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *