Invalido al 100% e legge 104: si può ottenere il cellulare gratis?

Come ottenere un cellulare gratis se invalido al 100% e con legge 104? Verifichiamo come ottenere le agevolazioni anche con acquisto online. 

Invalido al 100% e legge 104: si può ottenere un cellulare gratis anche nei negozi online?
Invalido al 100% e legge 104: si può ottenere un cellulare gratis anche nei negozi online?

Un Lettore pone un quesito specifico agli Esperti di Trading.it. Scrive che è un invalido al 100% e in possesso del verbale legge 104/1992. Inoltre, precisa che è stato riconosciuto dall’ASL come invalido totale e permanente con Impossibilità a deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore. Il Lettore chiede, se in merito alla sua patologia, può ricevere un cellulare gratis.

Invalido al 100% e legge 104: si può avere il cellulare gratis?

La normativa tutela le persone disabili con handicap grave, attraverso numero agevolazioni, sia nel lavoro, sia nel settore auto.

Ma, anche con l’acquisto di ausili, in cui rientrano anche lo smartphone e il PC. Infatti, è possibile ottenere una duplice agevolazione: si ha diritto a una detrazione fiscale del 19% sulla spesa sostenuta fino ad un limite di 2.840 euro e l’IVA agevolata del 4% anziché il 22%.

Rientrano tra le agevolazioni anche il modem, il fax, il computer, il telefono fisso e il cellulare. L’IVA agevolata si può ottenere su tutti i prodotti, tuttavia devono essere considerati “sussidi tecnici informatici”.

LEGGI ANCHE>>>Ausili gratis con legge 104: la documentazione per non perdere il beneficio

Ricordiamo, inoltre, che l’agevolazione può essere richiesta anche dal familiare che sostiene la spesa per il familiare disabile a carico fiscalmente.

Acquisto anche online

In risposta al nostro Lettore, non è possibile ricevere il cellulare gratuitamente. Ma, è possibile ottenere uno sconto immediato con l’IVA agevolata e un rimborso portando in detrazione la spesa nella dichiarazione dei redditi. Per ottenere le agevolazione è necessario presentare una determinata documentazione, nello specifico:

a) certificazione di invalidità rilasciata dalla Commissione medica;

b) riconoscimento della disabilità certificata rilasciata dall’ASL, oppure, la certificazione con allegato un documento di identità;

c) la ricevuta o la fattura, e la quietanza del prodotto acquistato.

Da precisare che la documentazione medica deve attestare un collegamento tra la patologia di cui si è affetti e l’ausilio dello strumento. In questi casi anche il medico di famiglia può stabilire se spetta o meno l’ausilio.

L’acquisto può essere effettuato anche online, di solito le piattaforme di negozio online prevedono l’acquisto con l’aliquota al 22%, poi in un secondo momento si riceve il rimborso della differenza dell’IVA tra il 22% e il 4%.

Invece, Amazon, prevede in questi casi una procedura specifica. Permette di inviare tutti i documenti in formato PDF tramite email “richiesta-fattura@amazon.it” per la fatturazione con agevolazione ai fini della legge 104. La documentazione da inviare tramite mail è la stessa sopra elencata. Amazon, dopo aver verificato la documentazione e dopo aver spedito il bene, si potrà chiedere la fattura con il rimborso IVA spettante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *