Libretti postali, occhio alla possibilità: 3.000 euro in pochi passaggi

Con i libretti postali, i titolari possono avere l’opportunità di richiedere un prestito a partire da 3000€: come funziona e quali i dettagli da sapere

Un’opportunità importante per i titolati dei noti libretti postali, quella messa a disposizione da Poste Italiane, che riguarda la possibilità della richiesta di un prestito. Ma ecco di cosa si tratta e come funziona, alcuni dettagli al riguardo.

Libretti postali, occhio alla possibilità: richiedere 3000€ di prestito
Poste Italiane (fonte foto:adobestock)

Si tratta di un strumento di risparmio estremamente utile e diffuso, una soluzione, quella del libretto postale, scelta da tantissimi italiani, e che rappresenta una soluzione conveniente di certo dal punto di vista dei costi di gestione. Uno strumento che, come spiega Blowing Post, ha saputo anche modernizzarsi con la versione “dematerializzata” e la possibilità di svolgere diverse funzioni anche presso un ATM Postamat, risparmiando tempo e guadagnandone in termini di comodità.

Non mancano da parte di Poste Italiane proposte tese a premiare i fedelissimi del libretto, e a tal riguardo va menzionato la possibilità di ricevere sul libretto un accredito a partire da 3 mila euro da restituire in diverse rate.

 Nel dettaglio, si fa cenno al prestito BancoPosta classico, un prodotto delle Poste dedicato a coloro che sono alla ricerca di un prestito, che la stessa Posta Italiane potrebbe accordare nel rispetto delle condizioni previsti e delle credenziali minime come reddito da lavoro o pensione, si legge.

Libretti Postali e possibilità prestito BancoPosta classico: alcuni dettagli

Tanti gli aspetti che destano attenzione quando si parla di libretti postali, ad esempio si pensi all’attenzione da porre circa l’eventuale rischio di perdita di 200€ inerente un concorso.

In merito al tema in oggetto, l’eventualità del prestito potrebbe essere presa in considerazione da chi ad esempio si trova a fronteggiare esigenze impreviste, oppure dai giovani alle prese con la realizzazione dei propri progetti. O ancora, da persone più adulte che magari necessitano di un po’ di tranquillità economica.

Al di là delle possibili varie ragioni, ai fini della richiesta del prestito, spiega Blowing Post, il soggetto interessato dovrà esser munito di appositi documenti: carta di identità in corso di validità, reddito dimostrabile, tessera sanitaria. Ad ogni modo, la persona in questione ha modo di contattare Poste e/o di chiedere maggiori informazioni agli sportelli circa requisiti, condizioni, cosa serve, come funziona e altri dettagli al riguardo.

Andando ad elencare alcuni dei dettagli, per quel che concerne gli importi, si va da 3 mila euro a 30 mila, e l’eventuale accredito potrà essere addebito sul libretto oppure su conto BancoPosta o Postepay Evolution, mentre rispetto ai rimborsi, si legge di rate da 24 mesi fino ad 84, e l’accredito della rata dovuta sarà mensile, direttamente su Postepay Evolution o su conto banco Posta, o tramite, si legge ancora, pagato con bollettino postale allo sportello.

Circa Prestito BancoPosta Classico, è possibile approfondire info e dettagli qui sul sito di Poste Italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *