Una tempesta sta per squotere il mercato immobiliare: gli acquirenti di case si rifiutano di pagare i mutui

Una tempesta nel mercato immobiliare sta scuotendo Pechino; Il settore delle costruzioni comincia a mostrare i segni dell’eccesso espansivo.

Gli acquirenti di case in Cina si stanno rifiutando di pagare i mutui. La situazione è causata dai gruppi immobiliari che non concludono i progetti di costruzione, rendendo complessa la crisi del mattone nel Paese.

mercato immobiliare
Stock.Adobe

L’economia cinese dipende in modo netto dal settore immobiliare che oggi incide per il 28% del Pil del Paese. A questo punto il sistema bancario è a rischio non solo per la sospensione del pagamento dei mutui ma anche per eventuali crediti deteriorati legati ai progetti non terminati.

Gli acquirenti di 35 progetti in 22 città hanno deciso di smettere questo mese di pagare mutui sia a causa di ritardi nell’esecuzione dei lavori sia della rapida rivalutazione del prezzo degli edifici. In Cina il settore si è espanso con una grande rapidità creando prima l’offerta e le città e poi la domanda. Le nuove abitazioni si acquistano infatti a partire dal progetto quando sono ancora sulla carta.

Dopo Evergrande anche Shimao Group rischia di fare saltare il mercato immobiliare cinese

Il rifiuto di pagare le rate del mutuo mette in evidenza come la classe media si sia indebitata per ottenere un’immobile che non corrisponde più in termini di valore al progetto originale. Molti operatori sono cresciuti velocemente negli ultimi anni facendo uso della leva finanziaria e dell’accesso facilitato al credito. La crisi è acuita oggi dai lunghi mesi di lockdown che hanno creato una svalutazione per le case ancora da costruire hanno un prezzo inferiore di almeno il 15% rispetto ai tre anni precedenti.

Questo può creare una perdita economica a catena, dai gruppi immobiliari alle banche; I crediti in sofferenza innescati dai mancati pagamenti dei mutui possono arrivare agli 83 miliardi di dollari. Al momento questi corrispondono a circa 1,4% del saldo dei mutui in sospeso. Tra le banche cinesi più esposte China Construction Bank, Postal Savings Bank of China e Industrial & Commercial Bank of China.

Dopo l’insolvenza di Evergrande, il secondo gruppo immobiliare cinese con un debito accumulato di oltre 300 miliardi di dollari, un’altra società sembra poter ripetere la stessa sorte. È la Shimao Group Holdings che non ha fatto fronte al pagamento di un obbligazione scaduta il 3 luglio di 1 miliardo di dollari. Shimao è una realtà del settore immobiliare specializzata nel segmento del lusso. Secondo i documenti depositati alla borsa di Hong Kong, la società è morosa del rimborso del bond da 1 miliardo di dollari e di altre obbligazioni legate a debiti con investitori stranieri.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *