10 centesimi, il suo valore è inimmaginabile: quei centesimi che sembrano oro!

Quante volte ci sarà capitato di tenere tra le mani monetine dal valore irrisorio, quasi fastidiose a volte considerato il quasi valore.

Moneta
Monete (Adobe)

Quello che mai probabilmente riusciremo a considerare è la particolarità eventuale di una moneta, tenendola tra le mani. Spesso erroneamente siamo portati ad immaginare il valore di una moneta considerando esclusivamente il suo peso specifico tramutato in potere d’acquisto, mai errore fu più grosso ed in un certo senso condito da una dose molto elevata di superficialità. Mai potremmo immaginare, ad esempio che monete da pochi centesimi possano avere un discreto valore.

Non parliamo di 1 o 2 centesimi di euro, li è realisticamente impossibile considerare un valore dato esclusivamente da errori di stampa, un valore che mai e poi mai potremmo di getto assegnare ad una moneta che tecnicamente ci consente di acquistare niente. Parliamo invece di monetine da 10 centesimi di euro, tagli che i qualche modo un valore seppur minimo riescono ad averlo, rapportato al potere d’acquisto. Anche li, però, la rarità consiste in piccoli e quasi impercettibili errori di concezione, per dirla in modo originale.

LEGGI ANCHE >>> Controllate se avete queste monete perchè valgono un tesoro! Sono pezzi unici

La moneta che mai si immaginerebbe rara alla fine un valore consistente ce l’ha

Nella sua versione del 2002, caratterizzata da qualche errore di stampa, possiamo trovare delle monete dal valore assolutamente inimmaginabile se si pensa al taglio davvero molto basso del pezzo stesso. L’errore di produzione, di stampa, insomma, in questo caso è quello che caratterizza più che in altre situazioni l’intera concezione del valore della moneta stessa. Eventi storici impressi su uno dei lati, anniversari, personaggi, spesso, come detto, il valore lo da l’errore, tecnico, visibile o meno.

Una moneta da 10 centesimi con la stampa impressa sulle sue “facce”, ruotata di 180 gradi può avere un valore di circa 250, 300 euro. Valore che può chiaramente salire se consideriamo l’ipotesi di una vendita on line, capace di generare una vera e propria asta. In quel caso arrivare a 500 euro non sarebbe del tutto impossibile, anzi. La storia del collezionismo ci insegna che davvero tutto è possibile.

LEGGI ANCHE >>> L’incredibile valore delle monete da 10 Lire, la cifra che sorprende

Il mondo del collezionismo insomma prevede ogni aspetto, ogni ipotesi, ogni fatto realisticamente o meno realizzabile. Il mondo del collezionismo è una visione a parte delle cose, alimentato da ricerche, desideri e sogni più o meno realizzabili, nella maggior parte dei casi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *