Multa al semaforo rosso: è valida se la telecamera non è segnalata? Cosa prevede la Legge

Sono numerosi gli automobilisti che si chiedono se la multa al semaforo rosso sia valida nel caso in cui la telecamera non sia segnalata. Ecco cosa prevede la Legge in merito e tutte le informazioni da conoscere.

Senza dubbio, una multa è il terrore di tutti gli automobilisti: si cerca sempre di fare la massima attenzione ma le infrazioni del codice della strada sono dietro l’angolo. In particolare, tediose sono le questioni riguardanti i semafori rossi: il giallo dura sempre troppo poco e molte telecamere non sono adeguatamente segnalate.

multa semaforo roma

Come comportarsi in questi casi? Se si prende una multa dopo essere passati con il rosso essa è valida anche se la telecamera non è segnalata? Ecco cosa prevede la Legge in merito e come può tutelarsi un automobilista distratto.

Autovelox addio, da oggi la multa si può raggirare: ecco il metodo (legale) più che sicuro

Una multa al semaforo rosso è valida anche se la telecamera non è segnalata? Le informazioni dettate dalla Legge

Una recente sentenza della Cassazione riportata da “La legge per tutti” ha evidenziato il caso di un automobilista multato per essere passato con il semaforo rosso: l’individuo l’ha poi contestata perchè la telecamera presente al semaforo non era segnalata. Secondo quanto previsto dal Codice della Strada all’art. 146 comma 3 prevede una multa da 167 a 655 euro e la decurtazione di 6 punti dalla patente di guida.

Qualora tale violazione dovesse avvenire nella fascia oraria compresa tra le 22 e le 7 del mattino, la sanzione aumenterà di un terzo e si può rischiare la sospensione della patente in casi di recidiva. Per quanto concerne, invece, le telecamere dei semafori, esse non devono essere necessariamente segnalata in precedenza. In pratica, i Photored, tRed e Vistared sono, dal punto di vista giuridico, dei documentatori fotografici di infrazione: ciò incide in modo negativo sulla presenza o meno della segnaletica che avvisi l’automobilista della loro presenza.

Infatti, tali apparecchi devono essere omologati da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e, per assicurarne un corretto funzionamento, andranno tarati almeno una volta l’anno.

Cosa prevede la Legge in caso di multa

Nel caso dell’automobilista che ha contestato la propria sanzione per quanto riguarda il sistema Vistared, la Corte di Cassazione si è espressa. Essa, ha sottolineato che in tal caso, a differenza della violazione dei limiti di velocità, l’apparecchio è un “mero documentatore automatico video-fotografico preposto a riprendere il momento dell’attraversamento veicolare con il semaforo rosso“. 

Avete preso una multa all’autovelox? Tranquilli, in questo caso si può annullare!

Successivamente, una volta sviluppati i fotogrammi, si potrà procedere alla contestazione inoltrando il relativo verbale al trasgressore. Infine, la multa per chi passa al semaforo rosso sui quali sono presenti telecamere Photored o altri modelli, è valida anche in assenza di opportuna segnaletica che ne ravvisi la presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *