Le patologie che impediscono il rinnovo della patente, anche quelle che non ti aspetti

L’automobilista rischia il mancato rinnovo della patente se soffre di determinate patologie, ecco l’elenco completo. 

Le patologie che impediscono il rinnovo della patente
Le patologie che impediscono il rinnovo della patente

Coloro che soffrono di una patologia invalidante devono dichiarare tale patologia al rinnovo della patente. L’elenco delle patologie invalidanti che incidono sul rinnovo della patente non è breve. Analizziamo quali sono.

Le patologie che impediscono il rinnovo della patente, anche quelle che non ti aspetti

La Commissione Medica dell’ASL che deve verificare se l’automobilista ha i requisiti per la guida, potrebbe negare il rinnovo della patente a chi soffre di queste patologie invalidanti:

a) Insufficienza cardiaca di classe III e IV NYHA; Collegamento tra demenza e battito accelerato: accesso a invalidità, ticket sanitario e legge 104

b) patologie vascolari periferiche (in particolare aneurisma dell’aorta);

c) malattie che richiedono dispositivi di assistenza cardiaca o defibrillatore cardiovascolare;

d) valvulopatia di classe III e IV NYHA

e) valvutopatia con stenosi aortica o insufficienza;

f) cardiomiopatie strutturali ed elettriche.

g) sindrome di Brugada con sincope o morte cardiaca improvvisa;

h) sindrome del QT lungo con sincope.

LEGGI ANCHE>>>Rinnovo patente senza dichiarare l’invalidità: si rischia grosso, fino alla galera

Inoltre, ci sono malattie più comuni che comunque possono comportare il mancato rinnovo della patente, e sono: diabete mellito che comporta ipoglicemie frequenti e gravi.

Nello specifico chi soffre di diabete mellito può chiedere il rinnovo della patente, dopo almeno tre mesi dall’ultima crisci ipoglicemica, a condizione che la Commissione medica lo permetta. Inoltre, rischiano il mancato rinnovo anche particolari patologie cardiache (ictus, pacemaker permanenti, aritmia, sincope, trapianto di cuore, eccetera). Considerate patologie a rischio anche quelle neurologiche, sindrome delle apnee ostruttive del sonno.

Qui le patologie nel dettaglio: Appendice II – Art. 320 (Malattie invalidanti)

Chi soffre di queste patologie deve dichiararle al rinnovo della patente, e la Commissione medica dell’ASL, dovrà valutare se l’automobilista ha i requisiti richiesti per la guida. Se la Commissione ritiene che la patologia pregiudica la guida, ritira la patente.

Ricordiamo che non dichiarare l’invalidità all’atto del rinnovo della patente è reato, secondo quanto ha stabilito il Codice penale, in quanto l’automobilista fa una dichiarazione falsa al pubblico ufficiale, ed è punito con due anni di reclusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *