Pensione anticipata con metodo Fire, straordinario: come vivere di rendita

Smettere di lavorare e vivere di rendita è un po’ il sogno di tutti. In alcuni casi è possibile, grazie alla pensione anticipata con metodo Fire.

Alcune categorie di persone hanno la possibilità di andare in pensione anticipata a 40 anni. La tecnica che permette di ritirarsi dalla dal lavoro e vivere di rendita in super anticipo è conosciuta come “metodo Fire”.

Pensione anticipata con metodo Fire: ecco come vivere di rendita

Si tratta di una strategia che riesce a sfruttare in maniera efficiente i programmi di risparmio combinati con piani di investimento estremi. Lo scopo di tale tecnica è quella di anticipare la pensione.

Il termine Fire è l’acronimo di Financial Independence, Retire Early, che tradotto significa: Indipendenza finanziaria, ritiro anticipato.

Si tratta di un vero e proprio movimento che ha come obiettivo principale quello di anticipare notevolmente l’uscita dal lavoro tramite l’utilizzo di specifici piani di risparmi ed investimenti.

Pensione anticipata con metodo Fire: come funziona?

I lavoratori che decidono di attuare il metodo Fire per anticipare l’età pensionabile e vivere di rendita, indirizzano la maggior parte delle proprie entrate verso i fondi di risparmio. In questo modo, si attua una scelta di vita essenziale per lasciare il resto delle proprie finanze alla maturazione della pensione futura.

Per attuare questo metodo è necessario essere una persona dedita al risparmio o, comunque, con un grande spirito di abnegazione.

Prima di mettere in pratica il metodo Fire è necessario avere un piano che permetta di individuare il numero di anni di lavoro che servono per andare in pensione anticipata. Generalmente l’obiettivo di chi adotta questa strategia è quello di mettere da parte almeno il 70% dei propri guadagni.

Una volta ottenuto l’obiettivo, ovvero quello di andare in pensione prima del tempo, bisogna essere degli accurati risparmiatori. Infatti, è necessario fare attenzione alle spese di vitto e alloggio che devono essere sempre tenute sotto controllo per evitare di rimanere a secco.

Insomma, il metodo Fire funziona: permette davvero di ritirarsi prima dal lavoro e vivere di rendita. Tuttavia, non è un sistema adatto a tutti, dal momento che obbliga a vivere un’esistenza parsimoniosa anche dopo essersi ritirati dal lavoro.

Come andare in pensione in giovane età

Utilizzare il metodo Fire significa attuare un sistema di risparmio, che punta ad anticipare il ritiro dal lavoro. Il piano deve essere studiato nei minimi dettagli, perché in base all’età del pensionamento dipenderà la somma di denaro da mettere da parte. Senza dimenticare che nel corso degli anni possono verificarsi degli imprevisti, che comportano un esborso di denaro extra.

Per questo motivo, un buon piano Fire, prevede un calcolo in cui viene fissata la quota di risparmio annuale destinata al pensionamento e la quota da versare in un fondo per le emergenze.

Tale metodo permette alla singola persona di scegliere l’età del pensionamento e, in base all’obiettivo che intende raggiungere, dovrai risparmiare una determinata somma di denaro annualmente.

Uno dei fattori da prendere in considerazione, per il calcolo, riguarda la spesa media che verrà sostenuta una volta lasciato il lavoro.

Per dare un’idea più chiara di cosa significhi adottare i principi che stanno alla base del metodo Fire, proviamo a mostrare un esempio.

Una persona che vuole anticipare l’uscita dal lavoro adottando tale meccanismo e ha un reddito di circa €20.000 annui, dovrà risparmiare €16.000 all’anno a partire da circa 21 anni d’età.

Egli dovrà, dunque, vivere con soli €4.000 per 12 mesi. Si tratta di una cifra estremamente bassa che impone uno stile di vita votato al risparmio e al sacrificio. Il metodo Fire può essere adottato da chiunque, ma non è adatto a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *