Pensione più ‘ricca’ a luglio: di quanto aumenta con quattordicesima e bonus

Di quanto può aumentare la pensione a luglio sopratutto per chi ha diritto alla quattordicesima: requisiti, bonus 200€ e dettagli

Il mese di luglio porterà un assegno più ‘ricco’ per i pensionati, soprattutto per coloro che hanno diritto a beneficiarie della quattordicesima: vi è poi la questione bonus 200 euro. Ecco allora a chi spettano, e di quanto può aumentare la pensione tra 600 e 2200€ per il mese di luglio. I dettagli a seguire.

Pensione più 'ricca' a luglio: di quanto aumenta con 14° e bonus
fonte foto:adobestock

Luglio porterà con se pensioni più consistenti anche se non per tutti, vista la presenza, per coloro che hanno diritto a percepirla, della quattordicesima e del bonus 200 euro una tantum previsto dal governo.

È bene però anzitutto ribadire che tale quattordicesima non spetta a tutti, l’importo è variabile in base agli anni di contributi versati, come viene spiegato nell’approfondimento da Business Online, per i pensionati con un minimo di sessantaquattro anni di età ed un reddito inferiore a 1,5 volte il valore della pensione minima, 523,38€, ossia 10.244,91€ lordi annui.

Per i soggetti pensionati che hanno più di 64 anni e con un reddito individuale tra una volta e mezzo e due il trattamento minimo, ma sempre entro i 13.659,88€ lordi l’anno, gli importi inerenti la 14° cambiano anche in rapporto agli anni di versamenti dei contributi, tra 336 e 504€.

Viene sottolineato che la 14° non costituisce reddito ai fini fiscali e neanche a fini previdenziali e assistenziali e viene corrisposta come misura di sostegno ai pensionati con basso reddito.

La misura in questione spetta a coloro che percepiscono pensioni come indicato in precedenza e per determinate prestazioni, che sono: pensione di vecchiaia; anticipata; di reversibilità ai superstiti; assegno ordinario di invalidità; pensione di inabilità.

Non spetta invece a coloro che percepiscono, si legge su Business Online: pensioni di invalidità civile; sociale; assegno sociale; pensione di guerra; ape social; rendite Inail; indennizzo per commercianti; pensioni che sono interessate da sostituzione Stato o rivalsa Enti Locali; trattamenti pensionistici a lavoratori extracomunitari rimpatriati.

Pensione a luglio: non solo quattordicesima, bonus 200 euro una tantum, di quanto aumenta

Non soltanto la quattordicesima dunque, per coloro che hanno diritto a riceverla nel rispetto di condizioni e requisiti previsti, per quanto riguarda il mese di luglio e le pensioni, poiché in tal mese si aggiunge anche il bonus 200 euro una tantum, che consente, a chi ne ha diritto, di percepire un assegno più corposo.

Il bonus 200€ una tantum spetta ai pensionati che hanno un reddito entro i trentacinque mila € annui, e viene erogato, spiega Business Online, in modo automatico senza la necessità circa la presentazione di alcuna domanda.

Dunque, per chi ne ha diritto, per il mese di luglio di quanto può essere l’aumento nel caso di una pensione tra seicento e duemila e duecento € con 14° e bonus? L’aumento, si legge, cambia in base al diritto o meno a beneficiare della quattordicesima.

Infatti, il bonus una tantum vale per tutti quelli che hanno una pensione tra 600 e 2200€, visto che si rientrerebbe nel limite dei 35mila€ annui, e perciò si sale tra 800 e 2400€ a luglio; tuttavia la quattordicesima non spetta a tutti coloro che rientrano in tale fascia di reddito da pensione.

Coloro che ad esempio hanno una pensione di 600 euro, a luglio beneficeranno del diritto al bonus di 200 euro, arrivando dunque ad 800, e in aggiunta la quattordicesima, per un totale che si aggirerebbe sui 1200 €. Viene spiegato che per le pensioni entro 1000€ è prevista anche la 14°, variabile come detto in precedenza, insieme al bonus 200€. Ma si legge che coloro che percepiscono pensioni dai 1000€ a salire non hanno diritto alla 14° a luglio, ma soltanto il bonus 200€ una tantum.

Nel dettaglio, nel caso di chi percepisse una pensione da 1100€ al mese, a luglio beneficerà dei 200€ del bonus, arrivando a 1300€, senza però la 14°, poiché il reddito annuo, pari a 14.300€ all’anno per 13 mensilità, andrebbe a superare la soglia massima fissata dei 13.659,88 euro lordi l’anno.

Il medesimo discorso per quel che riguarda coloro che percepissero una pensione da 1200€ al mese e sino a 2200, fasce di reddito per cui a luglio è previsto, circa l’aumento, soltanto il bonus da 200€.

Questi, alcuni dettagli al riguardo. Ad ogni modo è opportuno informarsi ed approfondire tema e i vari elementi, al fine di chiarire eventuali dubbi e conoscere i diversi aspetti nel dettaglio, anche tramite un confronto con esperti del campo e professionisti del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *