Pensione Quota 102: al via le domande tramite il servizio online INPS

L’INPS comunica le modalità per la presentazione della domanda di pensione Quota 102 (64 anni di età e 38 anni di contributi). 

Pensione Quota 102: al via alle domande tramite il servizio online INPS
Pensione Quota 102: al via alle domande tramite il servizio online INPS

L’INPS ha pubblicato sul sito istituzionale, nella sezione “INPS Comunica” il via alla domanda di pensione Quota 102. La Legge di Bilancio 2022 ha modificato l’articolo 14 del decreto legge n. 4/2019. Infatti, ha sostituito la pensione Quota 100 con la pensione Quota 102, riconoscendo il diritto alla pensione anticipata fino al 31 dicembre 2022. I requisiti richiesti per accedere alla Quota 102 sono: 64 anni di età e 38 anni di contributi. Analizziamo nel dettaglio come inviare la domanda e tutti gli aggiornamenti attuali che permettono il pensionamento anticipato con questa misura.

La pensione che vogliamo | Quota 102 per i nati nel 1958, Opzione Donna e APE Sociale

Pensione Quota 102: al via le domande tramite il servizio online INPS

L’INPS ha pubblicato il messaggio n. 97 del 10 gennaio 2022, in cui comunica le modalità di presentazione della domanda, nell’attesa della pubblicazione della circolare illustrativa con le nuove disposizioni.

Possono accedere al nuovo servizio online per l’invio della domanda, i lavoratori iscritti alle Gestioni private, pubblica e alla Gestione spettacolo e sport. Inoltre, l’Istituto precisa che è possibile chiedere il cumulo dei periodi assicurativi ai fini del raggiungimento del diritto alla pensione anticipata.

Anticipo TFS – TFR e pensione Quota 102, è possibile anche nel 2022? La risposta

La Quota 102 rispecchia la precedente misura Quota 100, tranne che per l’innalzamento del requisito anagrafico che è passato da 62 a 64 anni di età. Per il resto i requisiti sono gli stessi. Resta in vigore anche la finestra mobile di tre mesi dal perfezionamento dei requisiti per i lavoratori del settore privato e sei mesi per quelli del settore pubblico.

Questa misura non prevede penalizzazione, in quanto è calcolata come la pensione di vecchiaia ordinaria. Inoltre, come per la Quota 100 è previsto il diritto alla cristallizzazione, questo significa che chi matura il diritto nell’anno può fare domanda anche in un momento successivo.

Modalità di presentazione della domanda di pensionamento

Le domande di pensione si possono presentare dal 7 gennaio 2022 al traverso il servizio INPS dedicato. Il cittadino in possesso di credenziali SPID, CNS o CIE, può compilare e inviare la domanda di pensione, accedendo nella sezione “Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci”. Dopo l’accesso, bisogna digitare la voce “nuova prestazione pensionistica”, poi occorre seguire in sequenza i seguenti passaggi:  “Anzianità/Anticipata/Vecchiaia” > “Pensione di anzianità/anticipata” > “Requisito quota 102”.

La domanda può essere presentata anche tramite i Patronati, oppure, utilizzando i servizi del Contact center telefonando per la rete fissa al numero gratuito 803 164, da rete mobile al numero 06 164 164 (al costo del gestore di appartenenza).

Fonte INPS: Messaggio INPS n. 97 del 10 gennaio 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *