Anticipo TFS – TFR e pensione Quota 102, è possibile anche nel 2022? La risposta inaspettata

La pensione anticipata Quota 102in vigore per tutto il 2022 permette anche l’anticipo TFS – TFR per i dipendenti pubblici, ma cosa cambia? 

Anticipo TFS - TFR e pensione anticipata Quota 102
Anticipo TFS – TFR e pensione anticipata Quota 102

L’anticipo del trattamento di fine servizio o fine rapporto sarà possibile anche con Quota 102 nel 2022. Tanti i dubbi dei Lettori, in particolare esaminiamo un quesito che è arrivato agli Esperti di Trading.it. In effetti, il Lettore chiede spiegazioni in merito alla nuova riforma pensione 2022. Nello specifico, scrive che potrà accedere alla Quota 102 con 64 anni di età e 38 anni di contributi nel 2022, ed essendo dipendente pubblico, vorrebbe accedere all’anticipo TFS – TFR. Chiede se tale misura di finanziamento è disponibile come per Quota 100.

Liquidazione TFS – TFR | Come chiedere l’anticipo e quali sono gli interessi da pagare

Anticipo TFS – TFR e pensione anticipata Quota 102, è possibile anche nel 2022?

La pensione anticipata Quota 102 sostituisce la Quota 100, in vigore solo per l’anno in corso, permette di uscire dal lavoro con 64 anni di età e 38 anni di contributi. Sono validi i contributi a qualsiasi titolo versati (obbligatori, figurativi, da riscatto e volontari). Questa misura pensionistica non subisce penalizzazioni, in quanto è calcolata come la pensione di vecchiaia. Cioè, con il sistema misto (contributivo più retributivo), considerando il fattore temporale del versamento dei contributi.

Liquidazione TFS – TFR | Novità per le domande di quantificazione, lo comunica l’INPS

Restano in vigore anche le finestre mobili di 3 mesi per i lavoratori dipendenti del settore privato e 6 mesi per i lavoratori dipendenti del settore pubblico. Precisiamo che coloro che entro il 31 dicembre 2021 hanno maturato i requisiti per l’accesso alla Quota 100, possono fare domanda anche in un momento successivo per effetto della cristallizzazione del diritto. Quindi, possono accedere con 62 anni di età, anche se non è più in vigore.

Divieto di lavorare

Anche come per Quota 100, non sono cumulabili i redditi derivanti dal lavoro autonomo o di lavoro dipendenti. Quindi, chi accede alla pensione anticipata Quota 102 non può lavorare, tranne le attività di lavoro autonomo occasionale, considerando il limite di 5.000 euro lordi annui. Ricordiamo, inoltre, per i dipendenti del comprato scuola e AFAM, la cessazione del servizio per pensionamento per Quota 102, le domande dovranno essere presentate entro il 28 febbraio 2022.

Anticipo TFS – TFR

Anche per Quota 102 sarà possibile accedere all’anticipo del trattamento di fine servizio o fine rapporto. Ricordiamo che l’anticipo corrisponde in un vero finanziamento con interessi agevolati per un valore massimo di 45.000 euro. L’anticipo ha un iter burocratico che richiede tempi anche lunghi. La prima cosa da fare è chiedere la certificazione di quantificazione all’INPS. L’INPS rilascia la certificazione dopo circa 90 giorni dall’inoltro della domanda.

Da pochi giorni, il nuovo servizio INPS, permette la revoca della domanda inviata. L’interessato dovrà chiedere l’anticipo del TFS, attraverso una delle banche che ha aderito all’accordo quadro stipulato tra ABI e ministeri competenti. Il valore massimo che la banca accredita in modalità anticipata può essere massimo 45.000 euro. Questo significa che se l’importo è inferiore, il richiedente riceverà l’importo che risulta dalla certificazione che non può superare 45.000 euro.

Quindi, in risposta al nostro Lettore, può tranquillamente accedere all’anticipo del TFS se decide di uscire dal lavoro con la pensione anticipata Quota 102.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *