Prelievo bancomat, i limiti quotidiani e mensili: come ci controlla il Fisco

Quanto è possibile prelevare quotidianamente e mensilmente al bancomat? Ogni banca ha la sua politica e le sue soglie.

Prelievo bancomat
Prelievo bancomat (Adobe)

Il conto corrente bancario o postale è uno strumento al giorno d’oggi assolutamente d’obbligo per gestire al meglio stipendio, altri generi d’entrate ed ovviamente uscite. La quotidianità ci porta ad effettuare una serie di operazioni con cadenza periodica, sempre attraverso il sostegno di questo prezioso strumento. Stipendio, pensione, compensi vari, pagamento bollette, ricezione di bonus e quant’altro, tutto passa attraverso il nostro conto corrente. Quindi è bene sapere di lui tutto quanto possibile relativo alle nostre possibilità d’azione.

Negli ultimi tempi, ad esempio si è scelto di dare un limiti molto deciso alla possibilità di prelievo quotidiano e di conseguenza mensile attraverso il bancomat. Questo per provare a ridurre quanto più possibile i pagamenti attraverso il pagamento in contanti a favore, chiaramente di quelli con carta di credito o bancomat. Le soglie in linea di massima sui 250 euro giornalieri e 2000 euro mensili, sono più o meno riconosciute da tutte le principali banche presenti sul territorio italiano. Ma non sempre però esistono identiche condizioni tra le varie proposte.

Conti corrente: i limiti di prelievo variano da banca a banca, ognuna sceglie la propria impostazione

Di seguito presenteremo alcuni esempi circa i limiti imposti dalle varie banca per quel che riguarda la possibilità di prelievo sia quotidiana che mensile. Banca Sella, ad esempio propone la possibilità di prelevare 250 euro quotidiani, 500 euro presso i propri sportelli con un limite mensile di invece 2000 euro. Per Monte dei Paschi, invece i limiti vanno dai 500 euro quotidiani ai 3000 euro mensili. Intesa San Paolo, invece, propone 1500 euro quotidiani e 5000 euro mensili, soglie molto più alte in questo caso.

LEGGI ANCHE >>> Ecco qual è il ruolo nell’economia oggi della Banca Centrale Svizzera

Unicredit, invece, per i suoi clienti propone una soglia di 1500 euro quotidiane che è poi anche il limite massimo mensile. Che banca, invece per i suoi clienti stabilisce un limite quotidiano di prelievo pari a 1000 euro, mentre mensile di 4500 euro. Infine Ubi Banca, 1000 euro quotidiano, con limite a 250 per bancomat, invece mensile di 1500 euro. Ogni banca, insomma, sposa una determinata linea, atta a rispettare o meno un atteggiamento più o meno prudente nei confronti della possibilità di effettuare operazioni in contanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *