S&P500, la stanchezza si fa sentire, ma può essere un’opportunità

Analisi operativa del 28 settembre 2021 sul future dell’indice Americano S&P500, i prezzi rimangono un po’ fiacchi, ma è una situazione temporanea o si preparano per un  ribasso?

sorpresa trade

I mercati americani stranamente, dopo il movimento ribassista subito ad inizio scorsa settimana, hanno continuato a mantenere una certa calma e fiacca, situazione molto insolita per indici come l’S&P500 che tendenzialmente sono sempre più forti di altri. A parer nostro è solo una condizione momentanea, dovuta anche al fatto che quest’anno sono stati iper performanti oltre ogni modo, di conseguenza un periodo in cui sono più deboli rispetto ad altri future è comprensibile. Aldilà delle forze relative dei vari mercati, ciò che va capito è se questa debolezza è sintomo di allerta e quindi possibili ribassi nelle prossime settimane, oppure se è solo una fase momentanea in cui riprendono fiato e si preparano alla ripartenza.

A parer nostro i prezzi sono solo in fase di ricarica, e al momento opportuno riproveranno a salire tornando sui massimi di inizio settembre e li poi si faranno le vere valutazioni del caso, se i mercati vorranno provare uno storno serio, oppure continuare la dimostrazione di forza di quest’anno. Data la situazione, noi sul ribasso di oggi vogliamo provare ad entrare in acquisto da scalping, ma su livelli interessanti di supporto, per prendere il rimbalzo che ci attendiamo nella sessione odierna.

Scalping di giornata e livelli di intervento

Come anticipato per oggi ricercheremo un’operatività in acquisto, che vogliamo effettuare sfruttando due livelli di intervento buoni che sono:

  • Il 50% di Fibonacci del vettore con minimo il 20 settembre e massimo il 27 settembre, che passa a 4383.
  • E la zona volumetrica che va da 4375 a 4380 con picco a 4377

Questi due punti di supporto, uniti creano un punto ideale per entrare long, quindi se i prezzi arrivano a 4380 noi ci posizioniamo subito in acquisto, per la giornata di oggi, ma più da scalping.

Lo stop loss dell’operazione lo andiamo a inserire 11 punti sotto il livello di ingresso, quindi a 4369, punto in cui rimane coperto da un livello volumetrico successivo. Per quanto riguarda i target dell’operazione invece, se i prezzi ripartono avranno una bella forza e raggiungeranno prima i 4402, ma successivamente se la partenza dovesse dimostrarsi aggressiva anche i 4412. Questa operazione anche se è da scalping ha comunque target buoni e stop leggermente larghi, perché è vero che cerchiamo un movimento in velocità, ma è anche vero che questi livelli se i mercati hanno volatilità vengono raggiunti in fretta. Ultimo punto da tenere a mente, appena i prezzi ci andranno a favore di 7-8 punti, lo stop lo spostiamo in pareggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *