SPID, strumento indispensabile? Come ottenerlo e a cosa serve: facciamo chiarezza

Lo SPID è ormai uno strumento importantissimo per tanti cittadini che vogliono accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione direttamente online dalla propria casa. Tale strumento può essere richiesto anche alle Poste: scopriamo insieme tutte le informazioni e passo dopo passo la procedura per richiederlo. 

SPID

Lo SPID ovvero il Sistema Pubblico di Identità Digitale è sostanzialmente una chiave di accesso che permette ai cittadini di accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione direttamente online. Al cittadino, viene offerto un username e password che lo identifica all’accesso ai servizi delle PA offrendogli un servizio dedicato. 

Dal 1° ottobre 2021 per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione il requisito dello SPID è diventato obbligatorio. Infatti, tale sistema ha sostituito le vecchie credenziali sui siti delle Pubbliche Amministrazioni per l’accesso ai servizi.

L’attivazione dell’identità digitale può essere richiesta ad un identity provider accreditato ad AgID; i gestori di identità sono molteplici e tra essi è possibile trovare anche Poste Italiane che rappresenta una delle scelte più popolare fra gli italiani. Ecco come fare per richiederlo. 

SPID Poste: che cos’è e a cosa serve

PosteID è l’identità digitale di Poste Italiane abilitata al rilascio dello SPID, attraverso tale sistema di identificazione digitale è possibile accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione, inoltre:

  • Si può accedere a MyPoste e a tutti i servizi online che offre Poste Italiane; 
  • Accedere ai servizi online sanitari e all’anagrafe; 
  • Ritirare le raccomandate direttamente online 24 ore su 24.

Lo SPID consente al cittadino di accedere a tutti i servizi della PA direttamente dal proprio computer o smartphone. I servizi offerti da tale sistema sono numerosi; L’Agenzia per l’Italia Digitale mette a disposizione sul proprio sito la possibilità di ricercare il servizio che si vuole in base alla Regione e accedervi tramite lo SPID. 

Come si richiede

Per richiedere lo SPID Poste occorre innanzitutto avere: un Documento di riconoscimento italiano in corso di validità, tessera sanitaria ed infine email e numero di cellulare. 

LEGGI ANCHE: Spid, c’è il modo per aiutare gli anziani inesperti: semplice e veloce

Successivamente bisognerà collegarsi al sito dedicato e iniziare la Registrazione facendo attenzione ad inserire tutti i dati richiesti, si dovrà poi procedere all’identificazione che può avvenire in diversi modi: 

  • Direttamente online scegliendo l’identificazione tramite SMS su numero certificato associato a BancoPosta o Postepay, firma digitale, Carta Nazionale dei Servizi attiva con Pin oppure tramite Carta d’identità elettronica con Pin; 
  • Altre modalità online sono offerte dall’App PosteID attraverso il Passaporto Elettronico, Carta di Identità Elettronica senza Pin oppure effettuando un bonifico da un conto corrente intestato al richiedente. Tale possibilità ha un costo di 10 euro; 
  • Inoltre, è possibile ottenere il riconoscimento anche in presenza presso un ufficio postale, in tale caso il costo del servizio è di 12 euro. 

In base alla procedura scelta, potrebbe essere richiesta un’ulteriore conferma chiedendo l’inserimento dei documenti scannerizzati sulla piattaforma. 

Fatto ciò non resta altro che utilizzare le proprie credenziali SPID per accedere ai servizi che si desidera comodamente da casa propria o dal proprio ufficio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *