Telepass su più auto si può o è vietato? Dettagli che non tutti sanno

È possibile utilizzare il comodo strumento del Telepass anche su automobili differenti oppure è vietato? Alcuni dettagli da approfondire al riguardo

Quali sono le regole circa l’utilizzo del Telepass, si può usare su differenti auto oppure è vietato? La regola prevede che ad ogni strumento corrisponda una sola targa e solo una auto, ma vi sono alcuni dettagli da approfondire. Di cosa si tratta.

Telepass su più auto si può o è vietato? Dettagli che non tutti sanno
auto (fonte foto: Adobe stock)

È uno strumento estremamente comodo che, agganciato al parabrezza, consente di percorrere la corsia preferenziale all’ingresso e all’uscita del casello autostradale. Chi utilizza il Telepass sa bene quando sia utile per evitare code ed evitare anche di fermarsi al pedaggio per prendere le monete.

La caratteristica principale del Telepass riguarda la sua unicità, poiché si può usare solo su una auto, ma come sottolineato dall’approfondimento di Businessonline.it si può approfondire il tema dando un’occhiata alla normativa vigente e scoprire dettagli ovviamente nei limiti e nel rispetto consentiti dal contratto.

Bollo auto non pagato, attenzione alle sanzioni, come evitarle

Telepass e l’ipotesi utilizzo su più auto: alcuni dettagli

La regola basilare vede dunque un telepass corrispondere ad una sola targa ed una sola auto, quindi non è permesso l’uso dello strumento su un diverso veicolo, tuttavia, spiega Businessonline.it vi sono alcune possibilità di abbonamento.

Telepass Family, mediante cui si può aggiungere un secondo dispositivo abbiano al medesimo conto corrente, a cui associare una targa diversa; poi vi è Telepass Twin, ideato per coloro che già hanno un abbonamento, e permette un altro Telepass a prezzo scontato, con cui associare altre 2 targhe.

Il “Family” riguarda il rilascio a persone fisiche titolari di un conto corrente bancario collegato ad una carta di certo convenzionata, oppure a persone fisiche, che già hanno un contratto Telepass Family stipulato nell’ambito di una convezione tra Telepass ed un Istituto postale oppure di credito, che hanno intenzione di domiciliarne i pagamenti su altro conto corrente bancario aperto in altro istituto di credito.

Businessonline.it spiega che il Telepass Europeo si può installare solto su auto a uso privato abito a trasporto di persone e su motoveicolo di cilindrata non muore di 150 cc. La proprietà resta a Telepass e non si può né cedere ne condire in uso a terzi. Si legge ancora che ogni Telepass si può abbinare al massimo a 2 targhe, e viene sottolineato che la medesima targa non si può animare a più di un apparato Telepass.

Businessonline.it spiega che Autostrada sarebbe il servizio più usato di Telepass, attraverso cui si evitano code in uscire e si riceve l’addebito circa il pedaggio sul primo conto corrente dopo 24ore l’avvenuto passaggio. Aderire al servizio europeo consente l’accesso all’opportunità di viaggiare in modo libero su autostrade di Francia, Portogallo e Spagna, utilizzando corsie preferenziali in uscita, si legge. Il programma prevede anche l’utilizzo del servizio per pagare parcheggi nelle principali città di Italia, Spagna e Francia.

Auto, multa fino a 665 euro e 6 punti sulla patente: occhio all’errore

Il servizio parcheggi consente l’ingresso e l’uscita veloce dai parcheggi convenzionati con Telepass, evitando rallentamenti in stazioni, aeroporti ed altro ancora. Rispetto ai traghetti, si legge ancora, Telepass è convenzionato con i mezzi che operano nello Stretto di Messina dove si può pagare il ticket senza uscire dalla propria auto per ritirarlo. Si possono utilizzare le migliori tariffe inerenti il servizio di mobilità, aggiornate con costanza e in modo automatico.

Ad ogni modo è bene ed opportuno in qualsiasi caso e prima di ogni altra cosa, approfondire tutti i temi e confrontarsi, chiarendo ogni possibile dubbio e ricevendo informazioni e delucidazioni, con Telepass mediante i contatti e canali messi a disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *